Categorie: Fiscale, news,

26 giugno 2019 - La news ha avuto 260 visite
Scontrini elettronici: in arrivo l’obbligo di invio telematico dei corrispettivi
scontrini elettronici

L’adeguamento al Registratore di cassa Telematico, è un’operazione progressiva e obbligatoria che rivoluzionerà il punto cassa di ogni negozio, ristorante o catena di negozi con i cosiddetti scontrini elettronici.

Si passerà dall’attuale cassa, ad un’infrastruttura completa e certificata con la funzione di memorizzazione ed invio dei corrispettivi, con la garanzia di una connessione sicura e inalterabile diretta all’Agenzia delle Entrate.

Le scadenze per adeguarsi sono diverse a seconda del tipo di volumi d’affari e due sono le date importanti da ricordare per questo adeguamento:

  • la prima è imminente ed è il 1°luglio 2019, per tute le attività che hanno un fatturato annuo maggiore di 400.000 euro;
  • la seconda è il 1° gennaio 2020 per tute le attività soggette a IVA, anche ai commercianti al minuto che hanno un fatturato annuo inferiore a 400.000 euro

Per assolvere l’adempimento in esame, i soggetti interessati si trovano a dover (alternativamente):

  • acquistare un nuovo misuratore fiscale con le funzioni di Registratore Telematico;
  • adattare, se possibile, quello già in uso, affinché possa essere utilizzato come Registratore Telematico;

Per questo motivo è previsto un credito d’imposta per registratori telematici. Il tetto massimo rimborsabile sarà pari al 50% delle spese che hai sostenuto acquistando il Registratore Telematico per un massimo di euro 250.

Chi invece ha un registratore di cassa di ultima generazione e deve solo procedere all’adeguamento, l’importo è pari a euro 50.

I beneficiari del credito d’imposta Registratore Telematico sono sia le attività con obbligo di adeguamento entro luglio 2019, che tutti gli altri esercenti con adeguamento in scadenza a gennaio 2020.

 

Info
Riccardo Golota
0733/366437

 

 

 

Shares