Categorie: HOME PAGE, Iniziative, news,

2 maggio 2019 - La news ha avuto 89 visite
Gli imprenditori di Confartigianato tra i Cento Mecenati dello Sferisterio
I Cento Mecenati evento

Confartigianato aderisce al progetto dello Sferisterio di Macerata I cento mecenati, volto al sostegno del teatro e delle attività del Macerata Opera Festival attraverso le erogazioni liberali previste dall’Art Bonus e usufruendo dei benefici fiscali connessi.

Il 7 maggio alle ore 17.00 presso la Sala ex Cinema dello Sferisterio si è tenuto l’incontro “Il Mecenatismo come strumento di identità territoriale – Festival, Comuni e artigianato a confronto sul tema del sostegno alla cultura“, nel corso del quale sono stati presentati gli imprenditori di Confartigianato che sono entrati a far parte dei Cento Mecanati.

Cento Mecenati ConfartigianatoQuesti i nomi degli imprenditori che hanno aderito al progetto: Marrocchi Andrea (Rimar srl, Letti tessili di design – Cingoli), Servili Sara (Fidoka srl, Servizi di telecomunicazione – Ripe San Ginesio), Tranà Silvia (La Bottega della Bellezza, Centro estetico – Montelupone), Del Monte Fulvio (L’arte Bianca, Alimentare-Panificatore – San Ginesio), Mengoni Enzo (Forno Regina, Alimentare-Panificatore – Recanti), Cacopardo Francesco (Gestione Horeca Srl, Consulenza, formazione e informazione settore horeca – Macerata), Antinori Samuele (Antinori Assifin, Servizi assicurativi – Macerata), Giustozzi Luca (Gruppo Giustozzi Hotels, Gestione alberghi e servizi ristorazione – Macerata), Girotti Massimo (Girotti G. Snc dei F.lli Girotti, Metalmeccanica-Artigiana – Macerata), Accattoli Gilberto (A&C srl, Metalmeccanica-Industria – Montefano).

“Entrare a far parte dei Cento Mecenati con i nostri imprenditori – ha dichiarato il Presidente territoriale, Renzo Leonori – è per noi motivo di grande orgoglio, consapevoli dell’importanza di sostenere e promuovere la cultura del nostro territorio. Il mecenatismo è una risorsa fondamentale per salvaguardare la ricchezza artistica che ci circonda, e che troppo spesso diamo per scontata, senza comprenderne il bisogno concreto di sostenerla e tutelarla. Siamo davvero felici che le nostre imprese abbiano accolto con grande entusiasmo questo progetto, contribuendo fattivamente al sostegno del prezioso e invidiabile patrimonio culturale di questa splendida città”.

Shares