Categorie: Contributi alle Imprese, news,

16 gennaio 2019 - La news ha avuto 182 visite
Medicina personalizzata e nuovi approcci terapeutici: incentivi per la piattaforma di ricerca collaborativa
bando ricerca collaborativa medicina personalizzata

Il bando ha come obbiettivo la realizzazione di una Piattaforma di ricerca Collaborativa di portata strategica per la crescita economica e la competitività del Sistema Marche, nell’ambito della medicina personalizzata, farmaci e nuovi approcci terapeutici.

Beneficiari:

  • aggregazioni pubblico-private costituite, in una forma giuridicamente riconosciuta (ATS, RTI o forme similari) da:
  • micro, piccole medie e grandi imprese;
  • organismi di ricerca e di diffusione della conoscenza (es .Università, istituti di ricerca, agenzie incaricate del trasferimento di tecnologia, intermediari dell’innovazione, altre entità orientate alla ricerca);
  • Fondazione Cluster Marche con particolare riferimento alle tematiche relative all’ambito “Salute e Benessere”;
  • Altri organismi attivi nelle aree di ricerca sviluppate (es. associazioni riconosciute o fondazioni) se previsti nel Programma di Investimento.

Requisiti di ammissibilità: le imprese che compongono l’aggregazione devono avere l’attività economica principale, come risultante dal certificato CCIAA, rientrante nei seguenti codici ATECO:

C – ATTIVITA’ MANUFATTURIERE;
J -SERVIZI DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE limitatamente ai codici: 61. TELECOMUNICAZIONI, 62. PRODUZIONE DI SOFTWARE, 63. ATTIVITA’ DEI SERVIZI D’INFORMAZIONE E ALTRI SERVIZI INFORMATICI;
M – ATTIVITA’ PROFESSIONALI, SCIENTIFICHE E TECNICHE limitatamente ai codici: 71. ATTIIVITA’ DEGLI STUDI DI ARCHITETTURA E D’INGEGNERIA, COLLAUDI ED ANALISI TECNICHE, 72. RICERCA SCIENTIFICA E SVILUPPO, 74. ALTRE ATTIVITA’ PROFESSIONALI, SCIENTIFICHE E TECNICHE.
Q – SANITA’ E ASSISTENZA SOCIALE.

Gli organismi di ricerca  e di diffusione della conoscenza che compongono l’aggregazione devono:

  • Avere la sede dell’investimento (sede legale o unità operativa) ubicata nel territorio delle Marche;
  • Essere senza scopo di lucro (tutti gli utili sono interamente reinvestiti nell’attività di ricerca, nella diffusione dei risultati o nell’insegnamento);
  • Essere in regola con la normativa relativa al pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali a favore dei lavoratori.

Presentazione delle domande: dal 28 febbraio al 30 aprile 2019.

Leggi il bando

Shares