Categorie: Autotrasporto, news,

16 gennaio 2019 - La news ha avuto 158 visite
Aumento delle deduzioni forfettarie per gli autotrasportatori
deduzioni forfetarie autotrasporto

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha comunicato che, per il periodo d’imposta 2017, la deduzione forfetaria delle spese non documentate passa da euro 38,00 a euro 51,00.  L’Agenzia delle Entrate ha, a sua volta, comunicato che i contribuenti interessati potranno fruire dei nuovi maggiorati importi presentando all’Amministrazione finanziaria una dichiarazione integrativa.

Il Presidente Amedeo Genedani di Confartigianato Trasporti esprime grande soddisfazione per la conferma dell’agevolazione che interessa l’autotrasporto artigiano.

Riguardo agli importi delle deduzioni forfetarie, per i trasporti effettuati personalmente dall’imprenditore oltre il Comune in cui ha sede l’impresa (autotrasporto merci per conto di terzi) la deduzione forfetaria di spese non documentate (articolo 66, comma 5, primo periodo, del TUIR), per il periodo d’imposta 2017, passa quindi dai 38,00 euro precedentemente previsti, a 51,00 euro.

La deduzione spetta anche per i trasporti effettuati personalmente dall’imprenditore all’interno del Comune in cui ha sede l’impresa, per un importo pari al 35% di quello riconosciuto per i medesimi trasporti oltre il territorio comunale.

Nel dettaglio, per il 2017, gli importi delle deduzioni spettanti per i trasporti effettuati personalmente dall’imprenditore, sono pari a:

  • 17,85 € per i trasporti effettuati all’interno del Comune in cui ha sede l’impresa (ossia il 35% di 51€);
  • 51,00€  per trasporti oltre il Comune in cui ha sede l’impresa.
Shares