18/04/2012
Conversione in Legge del Decreto Legge "Semplifica Italia"

Il Decreto Legge 9 febbraio 2012, n. 5, recante "Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo", c.d. "Semplifica Italia", è stato convertito, con modificazioni, dalla legge n. 35 del 4 aprile 2012. Il testo, approvato definitivamente dalla Camera dei Deputati il 4 aprile u.s., è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 6 aprile ed è entrato in vigore il 7 aprile 2012.

Durante il confronto parlamentare, i contenuti del decreto-legge sono stati in gran parte confermati. Sono state, tuttavia, apportate alcune modifiche.

In particolare, rispetto alle disposizioni semplificatorie precedenti, è opportuno evidenziarne alcune che accolgono le proposte emendative promosse dalla Confederazione, unitamente alle organizzazioni aderenti a Rete Imprese Italia.

In specie, le novità riguardano: il nuovo programma triennale 2012-2015 per ridurre ulteriormente gli oneri per i cittadini e le imprese; la possibilità per le costituende Agenzie per le imprese di utilizzare, tramite convenzioni, le banche dati delle Pubbliche Amministrazioni; la sostituzione della sanzione pecuniaria per la mancata comunicazione della PEC al Registro delle imprese con la sospensione delle istanze presentate al Registro.

Inoltre, rispetto al testo del Decreto Legge, si rilevano nuovi articoli, recanti modifiche al Codice dell'Amministrazione Digitale, che mirano ad informatizzare il sistema dei pagamenti e delle comunicazioni tra le imprese e la Pubblica Amministrazione.

Per informazioni:

a.silvestroni@macerata.confartigianato.it

0733.366408


Share |
Visualizzazioni: 581