Categorie: Autotrasporto, news,

23 maggio 2018 - La news ha avuto 143 visite
Fissaggio del carico: iniziate le verifiche su strada
fissaggio del carico
Il Decreto ministeriale numero 215 del 19 maggio 2017 che aumenta il ventaglio dei controlli tecnici da svolgere ai veicoli industriali in viaggio, in particolare quelli sul fissaggio del carico, è entrato in vigore il 20 maggio di quest’anno.
Tra le novità più importanti per il settore dell’autotrasporto merci, c’è il controllo sul corretto fissaggio del carico, volto a verificare che questo non si sposti durante la marcia, stabilendo le regole per il fissaggio in base alle linee guida comunitarie del 2014.
Il decreto contiene quindi i principi di fissazione del carico, prevedendo tre categorie di mancanze: lieve (quando il carico è stato fissato correttamente ma potrebbero essere opportuni consigli di prudenza), grave (quando il carico non è stato fissato adeguatamente ed esiste un rischio di movimenti significativi o di ribaltamento del carico o di parti di esso) e pericolosa (quando la sicurezza stradale è minacciata direttamente da un rischio di caduta del carico o di parti di esso o da un pericolo derivante direttamente dal carico o da un pericolo immediato per le persone).
Le sanzioni, in caso di carenza grave o pericolosa per cui è previsto anche il fermo del veicolo da parte degli ispettori, variano da 85 a 338 euro.
Qui il testo completo del decreto:
Shares