Categorie: Edilizia, Fiscale, HOME PAGE, news,

6 ottobre 2017 - La news ha avuto 110 visite
Sisma – In arrivo la bomba della moratoria dei finanziamenti e mutui: a gennaio contenziosi con le banche inevitabili
moratoria sisma

Sisma – In arrivo la bomba della moratoria dei finanziamenti e mutui: a gennaio contenziosi con le banche inevitabili

Con il 2018 alle porte, ad ormai quasi un anno dal sisma che ha colpito profondamente il nostro territorio, la situazione che si prospetta dal punto di vista della ripresa economico-finanziaria, in particolar modo quella relativa alla sospensione dei finanziamenti e mutui, è allarmante.

Con il decreto legge n.244 del 30 dicembre 2016 la sospensione delle rate dei mutui e dei finanziamenti di qualsiasi genere relativi alla prima casa, inagibile o distrutta dal terremoto, e alle attività economiche e produttive, veniva prorogata fino al 31 dicembre 2017, non prevedendo rinnovi di alcun tipo delle condizioni contrattuali in essere.

Non tutti gli istituti bancari però, con l’imminente ripresa del versamento delle rate, che partirà appunto dal prossimo gennaio 2018, adotteranno il piano di ammortamento originario senza oneri aggiuntivi e con il semplice allungamento di un anno del piano stesso.

Infatti alcune banche hanno già provveduto ad informare i propri clienti che al termine del periodo di sospensione, saranno addebitate con le stesse periodicità previste dal precedente piano, sia le rate dei finanziamenti/mutui previste dallo stesso piano, sia quelle oggetto di sospensione e i relativi interessi.

“E’ impensabile – dichiara il Presidente provinciale Renzo Leonori – che i nostri imprenditori (sono più di 1.500 le imprese del cratere, secondo il Servizio Credito di Confartigianato Imprese Macerata, che hanno fatto richiesta di moratoria) che hanno perso la loro attività e magari anche la propria abitazione, e che con forza e determinazione si sono solo da poco rimessi in carreggiata, possano sostenere i costi di una doppia rata con gli aggiuntivi interessi, soprattutto in questa delicata fase che vede ancora il nostro tessuto economico-sociale in forte disagio. L’Associazione, affinché imprese e privati cittadini non siano ulteriormente vessati, si è quindi prontamente mobilitata nelle sedi istituzionali per chiedere la proroga della moratoria a dicembre 2018 e la possibilità, per chi volesse, di riformulare un piano di ammortamento adeguato alle esigenze delle singole imprese”.

Quello della moratoria sarà uno degli argomenti trattati durante i prossimi incontri informativi gratuiti organizzati sul territorio. Dall’11 al 23 ottobre infatti esperti e tecnici incontreranno imprese  e cittadini per approfondire diversi temi come le esenzioni fiscali, gli esoneri contributivi (Zona Franca Urbana), i contributi a fondo perduto, le agevolazioni fiscali, i conti bancari dedicati/vincolati alla ricostruzione e il danno indiretto.

Questo il calendario degli incontri:

Mercoledi 11 Ottobre ore 17 Sala riunioni Sede Contram – Via le Mosse, 19 – Camerino
Venerdi 13 Ottobre ore 17
Sala Aleandri – Teatro Feronia – Piazza del Popolo, 96 – San Severino
Martedi 17 Ottobre ore 17
Complesso Mon.le Ss Tommaso e Barnaba – Via Brugiano, 5 – San Ginesio
Giovedi 19 Ottobre ore 17
Sede Confartigianato – Via Ficili, 5 – Tolentino
Lunedi 23 Ottobre ore 21
Sala Verdi – Comune di Cingoli

Shares