Categorie: Credito, HOME PAGE, news,

22 settembre 2016 - La news ha avuto 518 visite
Vittime di mancati pagamenti: in arrivo il fondo per il credito alle aziende
credito pmi

Fondo per il credito alle aziende vittime di mancati pagamenti: il decreto attuativo, già firmato dal Ministro Calenda, ora alla firma del Ministro dell’Economia e delle Finanze.
Per sostenere le piccole e medie imprese che sono in difficoltà a causa dei mancati pagamenti da parte di altre aziende debitrici, il Ministero dello sviluppo economico (legge di Stabilità 2016 n. 208/2015, commi 199, 200, 201) ha istituito il Fondo per il credito alle aziende vittime di mancati pagamenti.

Questo quanto dichiarato dal Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda dopo la firma del decreto attuativo del Fondo:
Il decreto è attualmente alla firma del Ministro dell’economia e delle finanze (…). Il provvedimento prevede la concessione di finanziamenti alle PMI vittime di mancati pagamenti da parte di debitori imputati per estorsione, truffa, insolvenza fraudolenta e false comunicazioni sociali, come ricordato, ma in particolare il decreto introduce, in favore delle PMI beneficiarie, la concessione e contestuale erogazione di finanziamenti agevolati a tasso zero di ammontare pari ai crediti maturati nei confronti dei debitori imputati e, comunque, entro il limite di 500 mila euro per impresa. I debitori delle PMI beneficiarie devono essere imputati in procedimenti penali che risultano avviati entro il 1° gennaio 2016. I finanziamenti agevolati sono rimborsabili in 10 anni, comprensivi di 2 anni di preammortamento. Dunque, l’impresa comincia a restituire il finanziamento a partire dal terzo anno dall’erogazione.
Il Fondo per il credito alle imprese vittime di mancati pagamenti è dotato di 30 milioni di euro per il triennio 2016-2018. Le agevolazioni sono concesse alle imprese ai sensi del regolamento de minimis e il 10 per cento delle risorse è riservato alle PMI beneficiarie in possesso del rating di legalità“.

Shares