Categorie: HOME PAGE, news,

24 agosto 2016 - La news ha avuto 642 visite
TERREMOTO – Da Confartigianato solidarietà e aiuti alle popolazioni colpite
terremoto

Confartigianato Macerata avvia una raccolta fondi oltre ad un monitoraggio sugli eventuali danni subiti dalle imprese della provincia

Confartigianato ha attivato una serie di iniziative per fornire aiuto e assistenza alle popolazioni vittime del sisma che ha colpito il centro Italia. La Confederazione ha aperto un conto corrente bancario cui potranno essere fatti pervenire contributi a favore delle zone terremotate. Il conto corrente bancario, intestato “Confartigianato Raccolta Fondi Terremoto Italia Centrale 2016″, ha le seguenti coordinate:

Cod.IBAN:IT81H0569603224000003941X65

Intanto continuano le iniziative promosse dalle Associazioni territoriali di Confartigianato per aiutare gli imprenditori colpiti dal sisma. Nei 16 Comuni di Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo che hanno subito i danni maggiori sono ubicate 624 imprese artigiane con 1.475 addetti.

“Anche Confartigianato Macerata – dichiara il Presidente Provinciale Renzo Leonori – è mobilitata per fornire aiuto ed assistenza ai territori colpiti dal sisma: seppur in maniera non eclatante come nell’ascolano e nel reatino dove si sono avute devastazioni e morti, anche la nostra provincia è stata segnata dal terremoto di questi giorni: case lesionate, inagibili, imprese danneggiate e costrette a rallentare o fermare del tutto le proprie attività. Un impegno particolare nei riguardi di questi imprenditori non può quindi non essere tra le nostre priorità dei prossimi giorni: superata, si spera, l’emergenza dei primi soccorsi, è al tessuto imprenditoriale danneggiato che va indirizzata l’attenzione di tutte le istituzioni. A tal riguardo sollecitiamo Governo e Regione ad attuare la sospensione per almeno sei mesi di contributi, imposte, tasse nei confronti di tutte le imprese di ogni tipo ed attività direttamente o indirettamente coinvolte dalla crisi sismica. Oltre a ciò – conclude Leonori – rivolgiamo un appello ai nostri imprenditori: tutte le imprese che hanno visto interrotta la propria attività a causa del terremoto, che hanno rimesse, capannoni, botteghe, opifici, ed altro inagibili o subito danni concernenti beni strumentali e merci possono segnalarci, ai numeri telefonici 0733.366245, 0733.366275, 0733.366308 o alla mail: comunicazione@macerata.confartigianato.it con la massima sollecitudine possibile le loro generalità”.

Agli stessi recapiti possono rivolgersi gli imprenditori che vogliono mettere a disposizione gratuitamente degli imprenditori danneggiati magazzini in cui custodire macchinari, scorte, merci e quant’altro sarà possibile distaccare dai luoghi resi inagibili.

UFFICIO STAMPA CONFARTIGIANATO IMPRESE MACERATA

Shares