Categorie: Autotrasporto, HOME PAGE, news,

10 giugno 2016 - La news ha avuto 256 visite
Seminario “Omicidio stradale e lesioni personali gravi in conseguenza di incidente stradale”

Confartigianato Imprese Macerata: seminario su “Omicidio stradale e lesioni personali gravi in conseguenza di incidente stradale”-  11 giugno 2016 Hotel Cosmopolitan Civitanova Marche

La legge n. 41 del 23 marzo 2016, pubblicata il 24 marzo sulla Gazzetta Ufficiale n. 70 ha introdotto, nel nostro codice penale, il reato di omicidio stradale. Per illustrare e per valutare tutte le novità introdotte dalla nuova normativa (che ha indotto modifiche oltre che sul Codice della Strada anche sul Codice Penale e sul Codice di Procedura Penale, Confartigianato Imprese Macerata ha organizzato uno specifico seminario, rivolto in particolare alle imprese di autotrasporto (titolari e loro conducenti professionali), la categoria che più viene toccata dal nuovo provvedimento, che si terrà sabato 11 giugno p.v., dalle ore 9 alle ore 12, presso l’Hotel Cosmopolitan di Civitanova Marche.

Relatore d’eccezione sarà il Dott. Balduino Simone, Dirigente Generale della Polizia di Stato a riposo e Docente presso l’Università degli Studi di Urbino.

A tutti i partecipanti al seminario verranno consegnati gli attestati di partecipazione che permetteranno ai titolari d’impresa di adempiere agli obblighi di informazione, sui loro dipendenti, previsti dall’art. 37 del decreto legislativo 81/2008 per ciò che riguarda le materie oggetto del seminario medesimo.

<<Da quanto sopra illustrato – afferma Emanuele Pepa, Presidente Provinciale di Confartigianato Trasporti – è palese l’importanza che riveste questo appuntamento per il nostro settore: la nuova legge infatti impatta soprattutto sulla nostra categoria, considerati sia gli aggravi di pena previsti per i conducenti di mezzi pesanti sia il fatto che, per questione puramente statistica vista la mole dei nostri mezzi e visto il chilometraggio annuo di percorrenza degli stessi e quindi dei nostri autisti, l’esposizione al “rischio incidente grave” è senz’altro molto alta. Con questa iniziativa Confartigianato Trasporti Macerata cerca almeno di fornire ai propri associati la più ampia informazione in materia, convinta che una appropriata conoscenza del tema sia di per sé un importante deterrente riguardo il comportamento da tenere quotidianamente sulle strade. Per contro – continua Pepa – Confartigianato è fermamente convinta che alcuni aspetti della nuova normativa sono, ingiustamente, penalizzanti per gli autotrasportatori: l’ipotesi più grave di reato (omicidio e lesioni) si applica infatti ai camionisti, agli autisti di bus e di mezzi pesanti in genere; inoltre, per costoro, gli aggravi di pena verranno applicati anche in presenza di ebbrezza lieve. Proprio per tale motivo siamo impegnati a rappresentare tutte le nostre perplessità e contrarietà su questi temi sia al Governo che al Parlamento con l’auspicio che alcuni aspetti della norma possano essere significativamente modificati>>.

 

UFFICIO STAMPA CONFARTIGIANATO IMPRESE MACERATA

Shares