Categorie: ANAP pensionati, confartigianato persone, HOME PAGE, news,

27 aprile 2016 - La news ha avuto 282 visite
Confartigianato persone Macerata presenta una nuova realtà: anche nella nostra provincia è attiva ANCoS

Confartigianato persone Macerata presenta una nuova realtà: anche nella nostra provincia è attiva ANCoS

 Anche se l’Italia è, a livello mondiale, il Paese con il maggior numero di piccole imprese e di lavoratori autonomi, le politiche di welfare pubblico spesso ne dimenticano le esigenze.

Confartigianato cerca di supplire alle carenze dei servizi pubblici con una serie di attività incentrate sulle persone (imprenditori, dipendenti, pensionati e loro familiari) e mirate alla soluzione di problemi spesso cruciali: dalla sanità integrativa alla previdenza, dal sostegno al reddito alla conciliazione lavoro/famiglia per le imprenditrici, dall’assistenza agli anziani ad iniziative di recupero del disagio sociale.

Non è certamente irrilevante rimarcare che, fino ad oggi, attraverso la struttura di Confartigianato Persone operante attraverso il Patronato INAPA, l’ANAP ed il CAAF, nella nostra provincia sono più di 20.000 le persone che interagiscono con la nostra Associazione per ricevere assistenza o servizi legati comunque alla persona.

Da oggi, poi, Confartigianato Persone Macerata si arricchisce di un nuovo soggetto: anche nella nostra provincia infatti diviene operativa l’associazione ANCoS.

ANCoS è un’associazione di promozione sociale costituita nel 2002 e riconosciuta da parte del Ministero dell’Interno quale Ente nazionale con finalità assistenziali ed organizzata come articolazione autonoma senza finalità di lucro all’interno del sistema Confartigianato. Attualmente essa è costituita da 62 Comitati Provinciali presenti in 15 Regioni, 600 circoli (tra ricreativi, culturali, sociali, sportivi) e oltre 300.000 soci.

ANCoS è formata da uomini e donne che mirano ad elevare la qualità della vita del singolo attraverso la promozione di attività ludiche e ricreative oltre che di iniziative finalizzate in particolare verso la socializzazione di chi vive solo, aiutando concretamente quanti si trovano in situazioni di disagio (anziani, disabili, categorie svantaggiate), sostenendo l’integrazione sociale delle fasce più deboli all’interno della comunità di appartenenza e promuovendo i valori solidaristici e sociali propri dell’attività di volontariato.

L’89% delle risorse raccolte da ANCoS, provenienti da 5×1000, partecipazioni a bandi, contributi privati e quote associative, vengono destinate direttamente alla realizzazione di iniziative e progetti (il restante 11% è utilizzato per i costi di gestione). Per l’anno 2016 l’ANCoS maceratese ha progettato l’acquisto di due apparecchiature mediche da donare poi al reparto di Pediatria dell’Ospedale Generale Provinciale di Macerata:  un saturimetro neonatale, presidio medico sanitario che serve per la lettura della percentuale di ossigeno presente nel sangue del bambino, ed un’apparecchiatura specifica per il controllo continuo dello stato di ossigenazione del sangue dei piccoli pazienti.

ANCoS Macerata lancia quindi un appello affinchè, nella prossima dichiarazione dei redditi, i cittadini della provincia destinino il 5×1000 all’associazione, contribuendo così in maniera fattiva alla realizzazione del progetto sopra descritto: gli interessati potranno indicare, nello spazio riservato al 5×1000 del modello per la dichiarazione dei redditi, alla voce “associazioni di volontariato” il codice fiscale 07166871009.

UFFICIO STAMPA CONFARTIGIANATO IMPRESE MACERATA

1460967034_ancos

 

 

Shares