Categorie: Giovani Imprenditori, news,

3 marzo 2016 - La news ha avuto 180 visite
Garanzia Giovani: finanziamento a tasso zero con il bando SELFIEMPLOYMENT

Confartigianato informa che dal 1 marzo è possibile per i giovani da 18 a 29 anni che abbiano concluso il percorso di accompagnamento di GARANZIA GIOVANI, presentare domanda di finanziamento a tasso zero fino ad un max di €50.000,00 per le spese di avvio d’attività (attrezzature, macchinari, materie prime, utenze, locazioni , salari e stipendi ecc..)

SELFIEMPLOYMENT – FONDO ROTATIVO NAZIONALE

INIZIATIVE AMMISSIBILI

Possono presentare domanda:

– imprese individuali, società di persone , soc. coop. con max 9 soci, associazioni professionali, società tra professionisti costituite da non più di 12 mesi purché inattive;

– imprese individuali, società di persone , soc. coop. con max 9 soci, non ancora costituite , a condizione che si costituiscano entro 60 gg dal provvedimento di ammissione

E’ escluso l’acquisto d’azienda o ramo d’azienda

ATTIVITA’ FINANZIABILI

Sono ammissibili tutti i settori produttivi di beni, fornitura di servizi e commercio (anche franchising). Sono esclusi i settori pesca e acquacoltura, produzione primaria in agricoltura, produzione e trasformazione prodotti agricoli , attività connesse all’esportazione , lotterie, scommesse, case di gioco.

AGEVOLAZIONI CONCEDIBILI

Finanziamento a tasso zero e senza nessuna garanzia reale o firma del 100% delle spese ammissibili:

– Microcredito: da € 5.000,00  a € 25.000,00 al netto dell’IVA

– Microcredito esteso: da € 25.001,00 a 35.000,00 al netto dell’IVA

– Piccoli Prestiti: da € 35001,00 a € 50.000,00 al netto dell’IVA

SPESE AMMISSIBILI

Investimenti:

– Attrezzature, macchinari, impianti e allacciamenti, nuovi di fabbrica (usati solo se acquistati da rivenditori autorizzati – usato garantito – e che certifichino che i beni non sono stati oggetto di precedenti agevolazioni;

– Beni immateriali ad utilità pluriennale, esclusi brevetti e marchi, inclusi fee d’ingresso per i franchising

– ristrutturazione immobili nel limite del 10% del totale degli investimenti

Spese avvio attività:

– materie prime, di consumo, semilavorati, prodotti finiti, costi inerenti il processo produttivo

– utenze e canoni di locazione per immobili

– garanzie assicurative funzionali all’attività

– salari e stipendi

– autovetture e automezzi strettamente funzionali all’attività – esclusi i mezzi di trasporto merci su strada

Sono escluse le spese per interessi passivi e per l’IVA indetraibile. Le spese devono essere effettuate dopo la presentazione della domanda e pagate solo con bonifico bancario, RID, RIBA (contanti solo per le utenze).

PRESENTAZIONE DOMANDA

Dal 01/03/2016 ore 12.00 fino a esaurimento fondi. Il decreto di risposta verrà adottato entro 60 gg.

PRESENTAZIONE DOMANDA

€ 114.660.172.30 di cui per la Regione Marche € 237.011,04 

 

Info
Laura Emiliozzi

0733.663206
l.emiliozzi@macerata.confartigianato.it

 

Shares