Categorie: ANAP pensionati, news,

17 febbraio 2016 - La news ha avuto 205 visite
Il Presidente dell'ANAP Palazzi sulle Pensioni di Reversibilità: "Basta incertezza, dal Governo vogliamo chiarezza"

Il Presidente dell’ANAP Nazionale, Gianpaolo Palazzi, con una nota ufficiale circa la tanto discussa proposta di riforma sulle Pensiosi di Reversibilità, evidenzia come le notizie date dai media sull’assoggettamento a requisiti reddituali e patrimoniali più stringenti per avere diritto alla prestazione stiano facendo crescere nelle famiglie “grande allarme e incertezza”.

A nome di milioni di pensionate e pensionati che già godono della pensione di reversibilità e di quelli che potrebbero nel prossimo futuro averne diritto, chiedo al Governo di fare chiarezza immediata su cosa comportano per le famiglie le innovazioni contenute nel disegno di legge delega sulla povertà.

Dalle dichiarazioni degli esponenti del Governo non sono emerse rassicurazioni del tutto convincenti e la nostra organizzazione – prosegue Palazzi – riceve quotidianamente decine di telefonate e lettere da iscritti e non iscritti preoccupati che chiedono informazioni su cosa contiene il provvedimento di legge e quali potranno essere le conseguenze per loro.

Alla luce di tutto ciò – conclude Palazzi –, mentre dichiariamo la nostra contrarietà a un eventuale stravolgimento dell’istituto della reversibilità, che è una norma di carattere previdenziale e, come tale, un diritto che si matura con la contribuzione, sollecitiamo il Governo a chiarire i nodi più controversi e ridare tranquillità ai pensionati e alle loro famiglie. È nostro diritto capire quali sono le intenzioni rispetto alla retroattività della norma, all’assoggettabilità della prestazione all’ISEE e quali saranno le percentuali di cumulabilità.

Shares