Categorie: 100% Made in Italy, Export, news,

16 dicembre 2015 - La news ha avuto 91 visite
Confartigianato guida le imprese all’internazionalizzazione con il progetto "SOS Export-Smart Video"

E’ stata presentata questa mattina presso la Camera di Commercio di Macerata l’ultima iniziativa dell’Ufficio Export di Confartigianato Imprese Macerata dedicata all’internazionalizzazione.

Protagonista del video progetto dal titolo “SOS Export – Smart Video”, il docente esperto di marketing e internazionalizzazione Paolo Pugni, con l’aiuto del quale, attraverso delle pillole informative di pochi minuti, sono state redatte le principali linee guida per tutte quelle imprese che si affacciano per la prima volta al mondo dei mercati esteri, o che comunque vogliono saperne di più su come sviluppare le proprie potenzialità.

Nell’ambito delle iniziative del contenitore “SOS Export”, che ha già visto l’organizzazione di workshop e seminari su l’utilizzo del web, la partecipazione alle fiere e l’importanza del packaging, “Smart Video” mette a disposizione delle aziende 26 mini video che affrontano diversi temi, dagli errori da evitare, al marchio “100% made in Italy”, gli incoming, i social media, fino al web marketing e l’e-commerce. Con questo progetto Confartigianato ha voluto creare uno strumento concreto per aiutare le proprie aziende fornendo loro dei suggerimenti su come approcciarsi all’export in maniera intelligente ed efficace. Consigli operativi e pratici quelli forniti dal consulente per lo sviluppo delle imprese Pugni, che sono delle vere e proprie strategie da seguire per ottenere successo nelle esportazioni del made in Italy che, come è noto, ha da sempre un forte appeal nei mercati esteri.

“Confartigianato – afferma Paolo Pugni – ha ben interpretato le esigenze delle proprie imprese coniugando le necessità di oggi di avere il maggior numero di informazioni concrete e utili, nel minor tempo possibile. Il format di questo progetto infatti consente proprio di fruire in maniera molto rapida delle informazioni e dei consigli forniti alle aziende, e favorisce inoltre la viralità degli stessi video attraverso la rete. Anche per le piccole imprese è possibile andare all’estero e  far conoscere i propri prodotti con successo, purché ci sia però una pianificazione, una strategia e un businessplan ben preciso”.

“Complessivamente la situazione dell’export – dichiara Paolo Capponi, Responsabile dell’Ufficio Export di Confartigianato Macerata – nonostante la crisi Russia-Ucraina che ha causato un calo medio delle esportazioni del -36% per le nostre aziende, fa invece ben sperare. Dati positivi arrivano infatti dalla Svizzera con un aumento del +28%, Cina (+25,2%), Hong Kong (+22,5%), Corea del Sud (+27,5%) e Stati Uniti (+16,4%) per i quali le imprese del settore calzatura e pelletteria del distretto fermano-maceratese hanno riscontrato un aumento del +30,5%. In particolar modo nel primo trimestre 2015, in cui i prodotti maggiormente esportati sono stati quelli relativi al Mobile (+9,1%) e all’Agroalimentare (+13,9%), l’Europa ha registrato un +4%, con un calo evidenziato solo in Francia. Con questo progetto, che si presenta come l’inizio di un più articolato percorso formativo, vogliamo mettere a disposizione delle nostre imprese gli strumenti adatti per comprendere e sfruttare al meglio il valore dell’italianità”.

Gli “Smart Video” che vogliono essere un primo step di alfabetizzazione al processo di internazionalizzazione e ai quali ne seguiranno altri sempre più approfonditi e professionalizzanti, saranno presentati alle imprese e divulgati attraverso i social network dell’Associazione nel prossimo gennaio 2016.

UFFICIO STAMPA CONFARTIGIANATO IMPRESE MACERATA

1450280482_smart 1450280508_pugni

Shares