Categorie: Contributi alle Imprese, Ristorazione e Pubblico Esercizio,

1 ottobre 2015 - La news ha avuto 83 visite
Cult-Turismo: le agevolazioni fiscali per il settore alberghiero

CULT-TURISMO
AGEVOLAZIONI FISCALI SETTORE ALBERGHIERO
Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo

 

DIGITALIZZAZIONE

Entità
Agli esercizi ricettivi e alle agenzie di viaggi e tour operator, e’ riconosciuto, per gli anni 2014, 2015 e 2016 un credito d’imposta nella misura del 30% dei costi sostenuti da ripartire in tre quote annuali di pari importo fino ad un massimo di € 12.500 euro nei tre anni d’imposta, ovvero massimo di spesa € 41.666. Il credito d’imposta va indicato nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta per il quale è concesso ed è utilizzabile esclusivamente in compensazione in F24

Spese ammissibili
Impianti  wi-fi, siti web, programmi e sistemi informatici per la vendita diretta di servizi e pernottamenti, spazi  e  pubblicità, consulenza per marketing digitale, strumenti  per  la  promozione digitale, formazione del titolare o  del  personale  dipendente 

RIQUALIFICAZIONE

Entità
Credito d’imposta pari al 30% fino ad un massimo di € 200.000,00 per le spese sostenute nel triennio 2014 -2016 da ripartire in 3 quote annuali di pari importo utilizzabile in 10 anni , da utilizzarsi in compensazione nel modello F24

Spese ammissibili

Manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia, incremento efficienza energetica, eliminazione barriere architettoniche, acquisto mobili e componenti di arredo

PER INFORMAZIONI
Laura Emiliozzi
– Confartigianato Imprese Macerata

Tel. 0733.663206
l.emiliozzi@macerata.confartigianato.it

 

 

Shares