Categorie: news,

1 aprile 2015 - La news ha avuto 38 visite
Codice del Consumo: come fornire le informazioni obbligatorie su confezioni ed etichette dei prodotti
In seguito all’intensificarsi delle sanzioni per la violazione del Codice del Consumo (legge 29 luglio 2003, n. 229) volto a tutelare i consumatori nella fase d’acquisto dei prodotti fornendo loro tutte le informazioni necessarie per scegliere e valutare in maniera consapevole, ricordiamo alle aziende interessate di tener conto in particolare dei seguenti articoli della suddetta legge:
Capo II
INDICAZIONE DEI PRODOTTI
Art. 6.
Contenuto minimo delle informazioni

1. I prodotti o le confezioni dei prodotti destinati al consumatore, commercializzati sul territorio nazionale, riportano, chiaramente visibili e leggibili, almeno le indicazioni relative:

a) alla denominazione legale o merceologica del prodotto;

b) al nome o ragione sociale o marchio e alla sede legale del produttore o di un importatore stabilito nell’Unione europea;

c) al Paese di origine se situato fuori dell’Unione europea;

d) all’eventuale presenza di materiali o sostanze che possono arrecare danno all’uomo, alle cose o all’ambiente;

e) ai materiali impiegati ed ai metodi di lavorazione ove questi siano determinanti per la qualità o le caratteristiche merceologiche del prodotto;

f) alle istruzioni, alle eventuali precauzioni e alla destinazione d’uso, ove utili ai fini di fruizione e sicurezza del prodotto.

Art. 7.
Modalità di indicazione

1. Le indicazioni di cui all’articolo 6 devono figurare sulle confezioni o sulle etichette dei prodotti nel momento in cui sono posti in vendita al consumatore. Le indicazioni di cui al comma 1, lettera f), dell’articolo 6 possono essere riportate, anziche’ sulle confezioni o sulle etichette dei prodotti, su altra documentazione illustrativa che viene fornita in accompagnamento dei prodotti stessi.

 

Per informazioni
Paolo Capponi

Tel: 0733.366285
e-mail: p.capponi@macerata.confartigianato.it

 

Shares