Categorie: ANAP pensionati, news,

23 dicembre 2014 - La news ha avuto 192 visite
L’A.N.A.P. di Macerata rinnova i propri organismi statutari

 

Nei giorni scorsi l’Associazione Nazionale Artigiani Pensionati di Macerata, organizzazione appartenente alla grande famiglia di Confartigianato Imprese, ha provveduto al rinnovo degli organi direttivi previsti dallo statuto.

L’Associazione, che conta in provincia circa 6.000 aderenti, si è riunita in Assemblea il 13 dicembre in località Abbazia di San Claudio, presieduta dal Cav. Renzo Leonori, Presidente Provinciale di Confartigianato Imprese Macerata: alla stessa è anche intervenuto, portando i saluti dei vertici nazionali dell’Associazione, il Presidente Nazionale dell’ANAP Giampaolo Palazzi.

Nel corso dei lavori l’assemblea ha tributato un caloroso ringraziamento al Presidente provinciale uscente Cav. Lino Concettoni, premiato dall’Anap e da Confartigianato Imprese Macerata con un “attestato di riconoscimento” per l’impegno e la passione profusi per la promozione dell’ANAP e per la tutela dei pensionati.

Successivamente l’Assemblea ha eletto il nuovo Direttivo Provinciale nelle persone di:

Guido Celaschi – Presidente

Lino Concettoni – Presidente Onorario

Silvano Ercoli, Pierino Verbenesi, Silio Grilli, Roberto Simboli, Sandra Gentili – Vice Presidenti

Antonio Acomordali, Clara Baldassarri, Guglielmo Beghella, Sabino Cirilli, Attilio Contigiani, Nicola D’Ercole, Augusto Fabi, Marino Froccani, Adriano Giustozzi, Agnese Latini, Giuseppe Moretti, Clemente Nardi, Remo Natali, Pietro Orazi, Luciano Paoloni, Tersilio Regnicolo, Lanfranco Risteo, Quinto Rucoli, Mario Tanoni – Membri.

Il neo-Presidente Guido Celaschi, sessantatreenne ex artigiano (comparto timbri) di Civitanova Marche, a caldo ha affermato quanto segue: << In questo ultimo anno, come Vice Presidente Vicario, ho avuto modo di conoscere abbastanza a fondo l’associazione e quindi di capire le effettive potenzialità della stessa, potenzialità che vanno dalle istituzionali attività di rappresentanza e di tutela del nostro mondo alla promozione del territorio, dalle attività di orientamento al lavoro e di promozione della cultura del lavoro artigiano, anche attraverso il coinvolgimento del mondo della scuola, nei riguardi dei giovani fino alla stipula di utili convenzioni soprattutto in ambito sanitario. Da domani, oltre che proseguire su questa strada, ritengo prioritario, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita di tutti noi che siamo i primi a pagare i costi della crisi, proseguire nella ricerca di nuove convenzioni attraverso intese con imprese artigiane e commerciali locali e, soprattutto, cercare di contrattare, ove possibile, i costi delle utenze domestiche. Ma per poter realizzare tutto ciò occorrerà l’impegno non solo del Direttivo ma dei soci tutti >>.

UFFICIO STAMPA CONFARTIGIANATO  IMPRESE  MACERATA

Shares