Categorie: 100% Made in Italy, Artigianato Artistico, news, Orafi,

10 dicembre 2014 - La news ha avuto 155 visite
Successo per I’evento gioielli in..Cantano, arte orafa e bel canto al Teatro Feronia di San Severino Marche

Di nuovo un grande successo quello della manifestazione “I Gioielli In…Cantano” organizzata da Confartigianato Imprese Macerata. Anche quest’anno una bellissima serata all’insegna dell’artigianato artistico d’eccellenza abbinato al canto lirico all’alta sartoria teatrale nella splendida cornice del Teatro Feronia di San Severino Marche.

Nel corso dell’evento diretto da Riccardo Serenelli con la regia di Chiara Nadenich, si è potuto ascoltare il quintetto d’archi “Beniamino Gigli” accompagnato al pianoforte da Davide Dellisanti e dal canto dal vivo delle voci di So Eun Jeon (soprano), Gianni Leccese (tenore) e Matteo Jin (baritono).

Le creazioni orafe che hanno sfilato sul palco nel corso della serata sono state quelle di Giuseppe Verdenelli, Stefano Verdini, Renato Silvi, Donatella Cestarelli e Lorenzo Perucci di Macerata, Daniele Silvetti di Sarnano, Adam Bjoux di Ripe, Selena Tarozzi e Fabrizio Guerri di San Severino Marche ed Elena Baldassarri di Monte San Giusto, abbinate ai caratteristici abiti dell’alta sartoria teatrale Arianna di Corridonia e alle preziose calzature dell’azienda S.V. Calzature.

Hanno partecipato inoltre il centro estetico Studio 44 (San Severino Marche), le parrucchierie Ivan e Amleto Parrucchieri (Monte San Giusto), New Look by Maria (Trodica di Morrovalle) e Igor Style (Tolentino).

“Arte orafa, canto e alta sartoria di nuovo insieme per proporre il meglio dell’artigianato d’eccellenza e del bel canto. Lo scopo di questa serata all’insegna del 100% Made in Italy è proprio questo – spiega Giuseppe Verdenelli, orafo e Presidente Provinciale del Gruppo Orafi di Confartigianato Imprese Macerata. Oltre a valorizzare sinergie tra imprese artigiane e professionisti dello spettacolo,  vogliamo sottolineare il concetto di qualità che non è solo moda,  ma anche passione, mestiere, stile, capacità, storia, e creatività”.

“Nelle Marche abbiamo appena 394 artigiani orafi, e nella provincia di Macerata solamente 89 – ha detto Paolo Capponi, Responsabile settore Moda Confartigianato Imprese Macerata – Questo perché la trasmissione del mestiere di forgiare metalli, affascinante ma di grande impegno, è sempre più difficile. I nostri orafi vorrebbero invece perpetuare quest’arte mettendo la propria maestria a disposizione dei giovani che vogliono apprendere quest’arte.  In un momento così difficile per il comparto della vera oreficeria che, vede spacciare per gioielli creazioni fatte in  serie e in  metalli poveri e pietre di nessun valore, è giusto poi dare al possibile acquirente tutte le informazioni necessarie per non “confondersi” in un mare di proposte quantomeno discutibili”.

A conclusione dell’evento, nel foyer del teatro oltre alla degustazione di prodotti offerti da i 3 Mori di Tolentino, è stata allestita una mostra orafa che ha visto esposti i gioielli indossati durante la manifestazione, dei pezzi unici costruiti con le tecniche dell’alta oreficeria in metalli e pietre preziose, esempio di qualità, esclusività e maestria del 100% Made in Italy.

“Il bello di questo tipo di eventi – conclude Capponi – è che grazie a Confartigianato Imprese Macerata, siamo riusciti a creare una forte sinergia tra le varie categorie del gruppo Moda, Food e Benessere, promuovendo il nostro territorio e le nostre eccellenze instaurando un’importante collaborazione tra le imprese artigiane all’insegna del 100% made in Italy”.

CONFARTIGIANATO IMPRESE MACERATA

1418205975_i_gioielli_incantano_1000 1418205999_i_gioielli_incantano_1023

 

Shares