Categorie: 100% Made in Italy, Export, Moda, news,

15 ottobre 2014 - La news ha avuto 83 visite
Incoming al Cosmopolitan per 49 imprese di Confartigianato Imprese Macerata dei settori calzatura, pelletteria e accessori. Incontri con buyers esteri provenienti da Germania, Inghilterra, Polonia, Bulgaria, Serbia, Ungheria, Kazakistan e Russia

Incoming al Cosmopolitan per 49 imprese di Confartigianato Imprese Macerata dei settori calzatura, pelletteria e accessori. Incontri con buyers esteri provenienti da Germania, Inghilterra, Polonia, Bulgaria, Serbia, Ungheria, Kazakistan e Russia

 

Sono ben 49 le imprese marchigiane che nella giornata di oggi, 14 ottobre 2014, parteciperanno all’Incoming Calzatura, Pelletteria e Accessori, promosso da Confartigianato Imprese Macerata, che si terrà all’Hotel Cosmopolitan di Civitanova Marche. Imprese che potranno mettersi in contatto con i 20 buyers esteri provenienti da Russia, Germania, Inghilterra, Polonia, Croazia, Ungheria e Serbia, attraverso gli incontri b2b previsti nell’arco dell’intera giornata.

 

Mercoledì 15 ottobre invece, i buyers proseguiranno i loro incontri con gli imprenditori attraverso delle visite aziendali mirate a finalizzare i contatti commerciali presi. Nel pomeriggio la delegazione estera sarà accompagnata in una visita culturale guidata nei più importanti musei del territorio.

 

<L’evento, organizzato da Confartigianato Imprese Macerata in sinergia con l’ Ice, l’Istituto Commerciale Estero – dichiara il Presidente Nazionale della Moda di Confartigianato, Giuseppe Mazzarella – è stato concepito nell’ambito del nostro programma di internazionalizzazione delle piccole imprese artigiane. L’attività di accompagnamento all’export è particolarmente importante per le nostre imprese in un periodo in cui, dopo un sensibile calo del 6% nel 2013, le esportazioni dei prodotti del settore moda continuano a diminuire. Nel primo trimestre di questo anno si registra infatti un – 4% delle esportazioni del mercato italiano, e la crisi politica dell’ultimo periodo con la Russia, ha fatto registrare una forte diminuzione del  39,3% delle esportazioni di calzature e pelletteria verso questo paese. Visto l’andamento del Micam di Milano – aggiunge Mazzarella – dove sono mancati proprio i compratori russi, e dell’Obuv di Mosca che non ha confermato le aspettative, l’incoming che abbiamo organizzato cercherà di recuperare questi rapporti commerciali>.

 

<L’export per il distretto calzaturiero delle Marche, che conta 3713 aziende e 30233 addetti, è di vitale importanza – afferma il Presidente di Confartigianato Imprese Macerata cav. Renzo Leonori. Più dell’80% della produzione di calzature e pelletteria del distretto è infatti è rivolta ai mercati di paesi come Germania, Francia, Russia, America e Inghilterra. Per questi motivi l’attività di internazionalizzazione è oggi indispensabile per poter accrescere il mercato delle nostre imprese di eccellenza: è infatti ormai imprescindibile per gli imprenditori e di riflesso per la nostra Associazione dedicarsi sempre più all’approccio dei mercati esteri, gli unici in grado di garantire nuove e proficue opportunità alle imprese del nostro distretto, oltre che strategici per la promozione delle produzioni con garanzia 100% Made in Italy >.

 

 

UFFICIO STAMPA CONFARTIGIANATO IMPRESE MACERATA

 

Shares