Categorie: Benessere, HOME PAGE, news,

9 ottobre 2013 - La news ha avuto 93 visite
Rinnovato il Direttivo Provinciale degli Acconciatori di Confartigianato Imprese Macerata

Rinnovato il Direttivo Provinciale degli Acconciatori di Confartigianato Imprese Macerata

1381314922_20130922_202958.jpg,1381314922_20130922_202958.jpg,1381314922_20130922_202958.jpg 

Nei giorni scorsi, in sede di Assemblea di categoria, alla quale ha preso parte anche il Presidente Nazionale degli Acconciatori di Confartigianato Lino Fabbian, è stato rinnovato il Direttivo Provinciale degli Acconciatori di Confartigianato Imprese Macerata.

 

Ad essere rieletto in qualità di Presidente Provinciale Acconciatori per il prossimo quadriennio è stato Ivan Caterbetti, acconciatore e contitolare della Parrucchieria Ivan e Amleto di Monte San Giusto.

 

A ricoprire la carica di Vice – Presidente è invece Roberto Acquaroli, acconciatore e titolare della parrucchieria PourParler ad Ancona, mentre il nuovo Direttivo Provinciale Acconciatori risulta così composto: Berdini Romina, (Salon Relax Parrucchieri  – Corridonia), Castignani Maria, (New look – Morrovalle), Carbone Vanessa (Parrucchieria Brunella È Via Montenapoleone – Porto Potenza Picena), Caterbetti Amleto (Parrucchieria Ivan e Amleto – Monte San Giusto), Cingolani Nadia (Parrucchieria Cingolani Nadia – Macerata), Domizioli Mario ( Acconciatore Moderno – Macerata), Galassi Igor ( Parrucchieria Igor Style – Tolentino), Seccaccini Matteo ( Parrucchieria Purematteo Macerata – Gruppo Dejanel), Spernanzoni Antonella (Parrucchieria Lady Style – Recanati), Vecchioli Raffaele ( Parrucchieri I Vecchioli – Macerata) e Zucchini Daniele (Parrucchieria Daniele Hair Studio – Porto Potenza Picena).

 

“L’impegno del nostro nuovo Direttivo Acconciatori Confartigianato, avrà obiettivi molteplici – dice il neo – rieletto Presidente Ivan Caterbetti – finalizzati a contribuire, attraverso l’Associazione, alla crescita professionale, al presidio sulle tematiche di interesse della categoria, nonché alla tutela nei confronti della concorrenza sleale e dell’abusivismo”.

 

Un tema questo, su cui Confartigianato sta lavorando da tempo attraverso una specifica campagna, volta a tutelare le imprese in regola dei settori interessati sia attraverso  la sensibilizzazione nei confronti di cittadini e consumatori con la diffusione di manifesti e locandine in tutto il territorio provinciale, sia attraverso la collaborazione con gli enti preposti al contrasto del fenomeno, istituendo anche un recapito al quale poter inoltrare anche in forma anonima informazioni e segnalazioni: abusivismo@macerata.confartigianato.it

“Da qualche tempo – sottolinea poi il presidente – ci stiamo poi impegnando per incentivare l’avvio presso le imprese del benessere del nuovo istituto della poltrona/cabina in affitto, nuova modalità di esercizio d’impresa, promossa con l’obiettivo di far emergere dall’oscurità dell’abusivismo decine d’operatori, di combattere il precariato, garantendo nello stesso tempo agli utenti un servizio trasparente e all’insegna della qualità. Al fine di fornire indicazioni puntuali ed attendibili circa l’applicabilità di tale soluzione, Confartigianato Benessere, con il supporto degli Uffici confederali competenti per materia, ha elaborato una “guida alla stesura” che riassumesse gli elementi da tenere in considerazione sul piano fiscale e giuslavoristico, nonché gli aspetti in materia di ambiente e sicurezza sul lavoro”.

Nel corso dell’assemblea si è parlato inoltre della possibilità di progettare un gruppo acquisti per la categoria, nella convinzione che oggi tutte le imprese si devono confrontare con un mercato che non è disponibile ad aumenti di prezzi per i servizi resi, i cui costi tendenzialmente sono in continuo aumento, con la conseguenza che tutti poi si trovano a operare con margini sempre più esigui. Riuscire quindi ad approvvigionarsi di prodotti a costi più bassi è importante, poiché operando insieme si può ottenere un riscontro apprezzabile, in quanto si può fare massa critica ottenendo risultati che difficilmente possono essere ottenuti dal singolo. L’ Assemblea ha condiviso inoltre l’esigenza di mettersi in ascolto delle problematiche e delle richieste dei singoli artigiani, e  grazie all’apporto ed alla collaborazione dei professionisti del Direttivo acconciatori ed al sostegno della Confartigianato, di continuare con entusiasmo l’ impegno in favore della categoria, per aiutarla ad essere, proprio in considerazione del momento di crisi presente, sempre più competitiva ed all’avanguardia.

 

 

UFFICIO STAMPA CONFARTIGIANATO IMPRESE MACERATA

 

1381314922_20130922_202958.jpg,1381314922_20130922_202958.jpg,1381314922_20130922_202958.jpg

 

Shares