Categorie: Edilizia, HOME PAGE, news,

3 ottobre 2013 - La news ha avuto 71 visite
Edilizia, guida al Conto Termico: si è svolto un convegno di Confartigianato sul nuovo provvedimento

Edilizia, guida al Conto Termico: si è svolto un convegno di Confartigianato sul nuovo provvedimento

1380791766_ContoTermico2.jpg,1380791766_ContoTermico2.jpg,1380791766_ContoTermico2.jpg 

Si è tenuto il 27 settembre scorso a Civitanova Marche presso l’hotel Cosmopolitan un interessante seminario sul “Conto Termico”.

Presenti all’evento sono stati il dirigente regionale Rolando Amici, il Presidente degli Edili di Confartigianato Bruno Crescimbeni, e l’Ing. Ennio Ferrero, funzionario del GSE (soggetto erogatore degli incentivi), che ha tenuto una interessante relazione sui benefici previsti dal D.M. 28.12.12.

 

Il provvedimento prevede un regime di sostegno specifico per interventi di piccole dimensioni per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili e l’incremento dell’efficienza energetica.

L’ incentivo è consentito per due categorie di interventi:

 

  1. interventi di incremento dell’efficienza energetica come: isolamento termico di superfici opache delimitanti il volume climatizzato, sostituzione di chiusure trasparenti comprensive di infissi delimitanti il volume climatizzato, sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti di climatizzazione invernale utilizzanti generatori di calore a condensazione, installazione di sistemi di schermatura e/o ombreggiamento di chiusure trasparenti con esposizione da Est-Sud-Est a Ovest, fissi o mobili, non trasportabili.

 

  1. interventi di piccole dimensioni di produzione di energia termica da fonti rinnovabili e sistemi ad alta efficienza come: sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti di climatizzazione invernale dotati di pompe di calore, elettriche o a gas, utilizzanti energia aerotermica, geotermica o idrotermica, sostituzione di impianti di climatizzazione invernale o di riscaldamento delle serre esistenti e dei fabbricati rurali esistenti con impianti di climatizzazione invernale dotati di generatore di calore alimentato da biomassa, installazione di collettori solari termici, anche abbinati a sistemi di solar cooling, sostituzione di scaldacqua elettrici con scaldacqua a pompa di calore.

 

I soggetti ammessi sono le amministrazioni pubbliche e i soggetti privati; questi ultimi solo per gli interventi di cui al punto 2.

Per gli interventi di incremento dell’efficienza energetica (punto 1) l’incentivo è pari ad un contributo al 40% delle spese ammissibili.

Per gli interventi di piccole dimensioni (punto 2), gli incentivi sono calcolati in base alla taglia del generatore installato, alla producibilità presunta di energia termica dell’impianto installato, in funzione della taglia e della zona climatica, dei coefficienti di valorizzazione dell’energia prodotta (vedi tabelle sul D.M.) dei coefficienti premianti (+ 20% oppure + 50%) nel caso di impianti con generatori a biomassa con livello di emissioni di particolato ridotte.

 

 

Per informazioni:

p.berre@macerata.confartigianato.it

0733.366801

 

1380791766_ContoTermico2.jpg,1380791766_ContoTermico2.jpg,1380791766_ContoTermico2.jpg

 

Shares