Categorie: Fiscale,

2 settembre 2013 - La news ha avuto 61 visite
Il decreto "energia" e' stato convertito in legge

Il Decreto Legge n. 63 del 4 giugno 2013, pubblicato sulla G. U. n. 130 del 5 giugno 2013, è stato convertito in legge n. 90 del 3 agosto 2013, con pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale n. 181 del 3 agosto 2013.
Il decreto legge è entrato in vigore, salvo diverse decorrenze stabilite all’interno delle singole disposizioni, il giorno 6 giugno 2013, cioè il giorno  successivo a quello di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, avvenuta in data 5 giugno 2013 (con G.U. n. 130).  Le modifiche apportate in sede di conversione sono  entrate in vigore il giorno 4 agosto 2013, cioè il giorno successivo a quello di pubblicazione della legge di conversione in G.U.

In sintesi, le novità sono le seguenti:

  • proroga fino al 31.12.2013 della detrazione IRPEF del 50 per cento delle spese sostenute per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, fino ad un ammontare complessivo delle stesse non superiore a € 96.000 per unità immobiliare;
  • detrazione del 65% per le spese relative ad interventi relativi all’adozione di misure antisismiche nelle zone sismiche ad alta pericolosità, le cui procedure autorizzatorie sono attivate dal 5 agosto 2013;
  • introduzione della detrazione del 50% delle spese documentate per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+, nonché A per i forni, per le apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica, ove sia legato ad un intervento di recupero del patrimonio edilizio e nel limite di spesa di € 10.000;
  • proroga fino al 31.12.2013 della detrazione IRPEF/IRES delle spese volte alla riqualificazione energetica degli edifici potenziata al 65% (invece del 55%);
  • detrazione del 65% anche alle spese di riqualificazione energetica sostenute dal 6 giugno 2013 al 30 giugno 2014 sulle parti comuni di edifici condominiali di cui agli articoli 1117 e 1117-bis c.c. o che interessano tutte le unità immobiliari di cui si compone il condominio;
  • modifiche al regime IVA dell’editoria;
  • variazione dell’aliquota IVA sulla somministrazione di alimenti e bevande tramite distributori automatici.
Shares