Categorie: Edilizia, HOME PAGE, news,

26 giugno 2013 - La news ha avuto 47 visite
Anaepa Confartigianato Edilizia, il maceratese Bruno Crescimbeni eletto Presidente del Collegio dei Sindaci Revisori

Anaepa Confartigianato Edilizia, il maceratese Bruno Crescimbeni eletto Presidente del Collegio dei Sindaci Revisori

1372241651_edilizia.jpg,1372241651_edilizia.jpg,1372241651_edilizia.jpg 

Arnaldo Redaelli è stato confermato, per il quadriennio 2013-2017, Presidente di Anaepa – Confartigianato Edilizia, l’Associazione nazionale che rappresenta oltre 60.000 imprese artigiane dell’edilizia aderenti a Confartigianato. Lo ha eletto all’unanimità e per acclamazione l’Assemblea nazionale dell’Associazione riunitasi sabato 22 giugno a Roma per il rinnovo delle cariche sociali.

A far parte della nuova Giunta Esecutiva l’anconetano Sergio Cesaretti mentre il maceratese Bruno Crescimbeni, attualmente Presidente degli Edili di Confartigianato Marche nonché Presidente della C.ED.A.M. (Cassa Edile dell’Artigianato Marche), è stato eletto Presidente del Collegio dei Sindaci Revisori.

 Esprimo la soddisfazione di tutta la Confartigianato provinciale di Macerata afferma il Presidente Renzo Leonori – per la chiamata del nostro Bruno Crescimbeni a ricoprire questo importante ruolo di livello nazionale. Un riconoscimento sicuramente meritato per le qualità morali e l’impegno quotidiano a favore della categoria della persona, ma un riconoscimento, indiretto, anche alla nostra associazione provinciale ed al nostro territorio.

Sono pienamente consapevole – dichiara Bruno Crescimbeni – della complessità della fase che stiamo attraversando e della gravità dei problemi che abbiamo di fronte: il momento è ancora brutto e dobbiamo essere pronti a fare ancora sacrifici per accelerare l’uscita da questa grande crisi, per salvaguardare le nostre aziende, i nostri dipendenti, le nostre famiglie, per concorrere alla tutela dei nostri territori. Per poter affrontare tutto questo c’è bisogno di coraggio e di fiducia. Coraggio e fiducia che però devono esser supportati da un impegno comune di tutti,  imprenditori, lavoratori ed istituzioni: solo così possiamo ripartire, solo così ce la possiamo fare. Io da parte mia, come imprenditore e come dirigente, spenderò ogni energia per questa causa: mi auguro che anche gli altri, in primis Governo ed Istituzioni, facciano la loro parte.

 

 

1372241651_edilizia.jpg,1372241651_edilizia.jpg,1372241651_edilizia.jpg

 

Shares