Categorie: Credito, news,

8 maggio 2013 - La news ha avuto 60 visite
ASSEMBLEA ANNUALE DELLA COOPERATIVA DI GARANZIA "PIERUCCI" Nel 2012 incremento dei finanziamenti garantiti per quasi 9 milioni di euro

ASSEMBLEA ANNUALE DELLA COOPERATIVA DI GARANZIA “PIERUCCI” Nel 2012 incremento dei finanziamenti garantiti per quasi 9 milioni di euro

Lunedì 30 aprile si è tenuta, presso la sala consiglio della Camera di Commercio di Macerata, l’assemblea annuale  della Cooperativa di Garanzia Pierucci per l’approvazione del bilancio.

Nonostante anche l’anno 2012 sia stato un anno complicato e difficile per il tessuto economico e produttivo del nostro territorio, un anno in cui la recessione ha continuato a mostrare evidenti ed  inevitabili ripercussioni negative anche su molte delle imprese socie con conseguenze economiche anche sui conti della Cooperativa, l’Assemblea dei soci ha approvato il bilancio di una struttura solida e ben organizzata, che ha registrato, nel 2012, numeri sicuramente “non di poco conto”.

Vediamone alcuni: 788 nuove imprese socie (quota che ha consentito di arrivare a poche decine dal tetto dei 10.000 associati), eseguite 1.968 operazioni per un importo totale pari a € 92.300.823 di cui 39.669.196 garantiti:1.326 operazioni hanno riguardato imprese artigiane, per un importo di 52.783.194 euro, cui corrisponde una “media finanziamento per impresa” pari ad euro 39.806, con una percentuale di garanzia superiore al 44%, mentre le restanti 638 operazioni hanno interessato imprese non artigiane (per esse l’importo medio del finanziamento per impresa è stato pari ad euro 61.940, con un importo globale di 39.517.629 euro ed una garanzia pari a circa il 41,5% dell’erogato). Al 31/12/2012 i finanziamenti in essere garantiti dalla Pierucci hanno superato la soglia dei 275 milioni: è interessante rilevare che rispetto all’anno precedente nel 2012 è stato registrato un incremento di finanziamenti garantiti per quasi 9 milioni di euro, dato fortemente in controtendenza con l’andamento generale che vede una forte contrazione del credito su quasi tutto il territorio regionale, analogamente a quanto continua ad avvenire in tutto il Paese. Concludiamo questa breve disamina dei numeri evidenziando che una quota importante del credito garantito dalla Pierucci è avvenuto in applicazione della L.R.20 attraverso la quale sono state prestate garanzie su circa 250 finanziamenti per un totale di oltre 6.500.000 di euro.

La recessione in atto – ha affermato il Presidente Silvano Quacquarini – si è fortemente fatta sentire sull’economia generale del nostro territorio: pur in questo sfavorevole contesto tuttavia la cooperativa Pierucci si conferma  salda grazie alle buone gestioni degli anni precedenti ed alla scelta di politiche aziendali “di prospettiva” che hanno permesso a questo importante strumento di garanzia al credito di adeguarsi alle sfide di oggi e di domani. Pur avendo aperto ad altre realtà economiche, il cuore della nostra attività di garanzia si conferma orientata soprattutto sull’impresa artigiana (verso cui è stata diretta quasi il 60% dell’operatività) e sulla piccola impresa.

In un periodo in cui gli istituti di credito – ha proseguito il direttore Giuseppe Tesei – hanno fatto e continuano a perseguire politiche restrittive, il supporto di un Confidi vigilato dalla Banca d’Italia si è dimostrato certamente determinante per consentire l’accesso al credito alle imprese. La Cooperativa Pierucci è un Confidi forte, con garanzie mutualistiche importanti, capace di dialogare alla pari con la banca al fine di perseguire gli interessi e le aspettative delle tante imprese del territorio. Per le imprese aderire a Pierucci significa partecipare, senza alcuna responsabilità patrimoniale, ad un sistema che garantisce alle banche le linee di credito delle imprese socie riducendo al contempo il rischio creditizio degli istituti erogatori; significa altresì ottenere una maggiore quantità di credito perché, con la garanzia rilasciata dalla Pierucci, le banche, attenendosi alle regole di Basilea 2, possono accantonare minori riserve sui prestiti concessi; significa, infine, risparmiare, perché i finanziamenti costano meno in quanto regolati alle migliori condizioni di mercato. Ma Pierucci non significa solo garanzia: in questi ultimi anni abbiamo operato anche sul rafforzamento dei servizi di consulenza fornendo così un ulteriore e qualificato servizio sia alle imprese che agli istituti di credito.

UFFICIO  STAMPA  CONFARTIGIANATO  IMPRESE  MACERATA

 

Shares