Categorie: Benessere, HOME PAGE, news,

11 dicembre 2012 - La news ha avuto 31 visite
Decreto apparecchiature estetiche: IL TAR DEL LAZIO RIGETTA IL RICORSO DI CONFESTETICA

Decreto apparecchiature estetiche: IL TAR DEL LAZIO RIGETTA IL RICORSO DI CONFESTETICA

1355300210_tar.jpg,1355300210_tar.jpg,1355300210_tar.jpg In linea con gli auspici di chi – come Confartigianato – ha collaborato fattivamente con i ministeri competenti per la definizione dello schema di Decreto e relative delle schede tecniche, il Tribunale Ammimistrativo Regionale per il  Lazio ha ritenuto infondate le eccezioni sollevate da Confestetica in ordine alla incompetenza del Ministero dello Sviluppo economico e della salute ad emanare il regolamento, alla carenza di motivazione e contraddittorietà del decreto ed alla  violazione della normativa comunitaria relativa alla libertà di stabilimento.
Confermata, quindi,  la legittimità del DM 110/2011, che resta il punto di riferimento per gli operatori del settore in ordine all’utilizzo delle apparecchiature, che sarà periodicamente aggiornato sulla base dei lavori del tevolo tecnico istituito ad hoc presso il Ministero dello Sviluppo Economico.
Confartigianato, che presenzia con sistematicità ai lavori della Commissione, continuerà ad adoperarsi affinchè la norma resti costantemente adeguata alle dinamiche di mercato, nell’ottica delle esigenze ma anche della tutela del benessere dei clienti /consumatori.

 
E’ possibile scaricare la sentenza dal sito di Confartigianato Estetisti

http://dpe.confartigianato.it/sistema-imprese-mestiere/7/79/home 

1355300210_tar.jpg,1355300210_tar.jpg,1355300210_tar.jpg

 

Shares