Categorie: news,

17 ottobre 2012 - La news ha avuto 12 visite
MACERATA TRA LE PICCOLE PATRIE DELL’ARTIGIANATO: CON 3,5 IMPRESE OGNI 100 ABITANTI È TRA LE PROVINCE ITALIANE CON PIÙ ALTO TASSO DI IMPRENDITORIALITÀ ARTIGIANA

MACERATA TRA LE PICCOLE PATRIE DELL’ARTIGIANATO: CON 3,5 IMPRESE OGNI 100 ABITANTI È TRA LE PROVINCE ITALIANE CON PIÙ ALTO TASSO DI IMPRENDITORIALITÀ ARTIGIANA

1350313948_art.jpg,1350313948_art.jpg 

Il nostro territorio è nella top ten delle province artigiane e si colloca in testa alle classifiche dei distretti con il più alto tasso di imprenditorialità artigiana.

Secondo una recente elaborazione di Confartigianato, la provincia di Macerata è infatti la quinta delle “piccole patrie” dell’artigianato italiano, con la presenza di ben 11587 aziende artigiane, pari a 3,5 attività ogni 100 abitanti.

Il primato regionale spetta invece alla Provincia di Fermo, che con 7383 imprese artigiane, pari a 4,1 aziende ogni 100 abitanti, è la seconda provincia artigiana d’Italia e prima nelle Marche.

Nei piani alti della graduatoria anche Pesaro Urbino, che con 3,4 imprese per 100 abitanti si colloca al nono posto della classifica nazionale.

Ma questa vocazione artigiana si fa ancora più forte in alcuni comuni: con 6 aziende per 100 abitanti Cingoli è il comune con oltre 5000 abitanti più artigiano delle Marche ed è il secondo a livello nazionale. Lo segue a ruota il comune di Monte Urano, con 5,8 imprese artigiane ogni 100 abitanti.

Nonostante crisi e ostacoli, dunque, le aziende artigiane trovano un terreno particolarmente fertile nel nostro territorio, e vanno ad irrobustire un tessuto imprenditoriale tra i più vivaci del mondo: l’Italia, infatti, con 6,6 imprese totali (artigiane e non) ogni 100 abitanti, è in testa alla classifica dei paesi ad economia avanzata con il più alto tasso di imprenditorialità. Al secondo e terzo posto della classifica mondiale, troviamo invece Francia e Regno Unito, rispettivamente con 4,1 e 2,8 imprese ogni 100 abitanti.

Se l’Italia è la “capitale” mondiale dell’imprenditoria lo deve all’artigianato che, con 1.448.867 aziende, spicca per la capillare presenza sul territorio nazionale. Ed è proprio all’artigianato ed alle piccole imprese che si deve la tenuta occupazionale anche nella fase più acuta della crisi: tra il 2007 e il 2010 le micro imprese con meno di 9 addetti hanno fatto registrare un aumento dell’1,2% degli occupati a fronte di un calo dell’1,5% degli addetti del totale delle imprese.

“ Fare impresa – afferma il Presidente Provinciale di Confartigianato Comm. Folco Bellabarba – è quindi oggi più che mai la strada per riprendere competitività, arginare la disoccupazione (soprattutto quella giovanile), ritornare a crescere. L’imprenditoria giovanile va quindi stimolata e sostenuta: Confartigianato Imprese Macerata su di essa ha molto investito in questi ultimi anni attraverso il potenziamento del Gruppo Giovani Imprenditori e attraverso un progetto dedicato (PROGETTO DOMANI – Imprenditori si diventa!). Molte le iniziative messe in campo: vista l’imminenza dell’evento voglio qui ricordare l’incontro da noi organizzato, con la collaborazione della Camera di Commercio, per mercoledì 17 ottobre alle ore 9,30 presso la sala convegni della Provincia (Via Velluti – Piediripa) sul tema: ‘Contributi a fondo perduto per la creazione di nuove imprese’ .  

“Siamo un popolo di imprenditori – continua Bellabarba – e lo dimostriamo quotidianamente a dispetto della crisi e dei tanti ostacoli che si frappongono alle nostre attività. Ma questa propensione va sostenuta sia nella fase di avvio dell’impresa sia soprattutto durante la vita dell’azienda. Per offrire un futuro alle giovani generazioni occorre sicuramente facilitare la creazione d’impresa, ma è anche indispensabile dare segnali e sostegni concreti alle imprese già esistenti assicurando così la continuità e la solidità del nostro tessuto produttivo. Un Paese che vuol crescere non può permettersi il lusso di vedere che la metà delle imprese che nascono getta poi la spugna entro i primi 5 anni di vita!”.                                                      

1350313948_art.jpg,1350313948_art.jpg

 

Shares