Categorie: Benessere, HOME PAGE, news,

25 settembre 2012 - La news ha avuto 47 visite
Si è svolto il convegno "Chi può metterci le mani? Iniziativa contro l’abusivismo e a favore della professionalità di estetiste e acconciatori" , organizzato da Confartigianato e Cna presso l' Abbadia di Fiastra di Tolentino

Si è svolto il convegno "Chi può metterci le mani? Iniziativa contro l’abusivismo e a favore della professionalità di estetiste e acconciatori" , organizzato da Confartigianato e Cna presso l’ Abbadia di Fiastra di Tolentino

1348587198_PB180777_2.jpg,1348587198_PB180777_2.jpg,1348587198_PB180777_2.jpg 

Successo per l’importante convegno “CHI PUÒ METTERCI LE MANI? INIZIATIVA CONTRO L’ABUSIVISMO E A FAVORE DELLA PROFESSIONALITÀ DI ESTETISTE E ACCONCIATORI” , organizzato da Confartigianato Benessere e Cna Benessere e Sanità e tenutosi ieri mattina nell’ambito di AFRODITexpo, fiera del benessere svoltasi nella prestigiosa cornice dell’Abbadia di Fiastra.

Scopo dell’evento da parte di Confartigianato e Cna, seguendo la strada già tracciata nell’impegno a favore della professionalità nel settore benessere e contro le imprese non regolari, è stato quello di portare all’attenzione dell’opinione pubblica il tema dell’abusivismo nel settore.

A partecipare all’evento, coordinato dalla Responsabile Provinciale di Confartigianato Benessere Eleonora D’ Angelantonio, sono stati il Direttore della Direzione Provinciale del Lavoro Pierluigi Rausei, la Dirigente del Servizio Industria ed Artigianato della Regione Marche Carla Stramignoni, Il Responsabile Provinciale di Cna Benessere e Sanità Giuliano Rocco, la componente del Direttivo Provinciale delle Estetiste di Confartigianato Imprese Macerata Rosetta Buldorini, il Presidente Regionale Cna Benessere e Sanità Giorgio Ligliani ed il dermatologo Riccardo Bianchini.

 

Nel corso dell’evento è stata inoltre presentata un’indagine promossa da Confartigianato e Cna relativamente alla percezione del fenomeno abusivismo nel settore benessere nella nostra provincia. < Oltre l’80% degli intervistati – ha spiegato in proposito il Responsabile Provinciale di Cna Benessere e Sanità Giuliano Rocco – ritiene che il fenomeno sia grave e addirittura quasi il 67% afferma che negli ultimi tre anni è addirittura aumentato. Secondo le stime elaborate a fronte dell’indagine, il numero delle attività abusive potrebbe aggirarsi intorno al 30 % di quelle regolari, con oltre 300 soggetti che operano in maniera abusiva>.

Il convegno è stato il punto di partenza per una prossima attività di Confartigianato Benessere e Cna Benessere e Sanità a favore della professionalità del settore e contro l’abusivismo, che sarà espletata mettendo in campo una serie di iniziative tra cui raccolta delle segnalazioni di attività abusive e campagna di sensibilizzazione ed informazione ai consumatori.

 

 <br> <br>

Visiona l’articolo sull’evento pubblicato dal magazine on line Mondo Lavoro a questo link.

1348587198_PB180777_2.jpg,1348587198_PB180777_2.jpg,1348587198_PB180777_2.jpg

 

Shares