Categorie: HOME PAGE, Lavoro, news,

14 settembre 2012 - La news ha avuto 33 visite
Stella al Merito del Lavoro: al via le candidature per accedere all’onorificenza

Stella al Merito del Lavoro: al via le candidature per accedere all’onorificenza

 

Da oggi è possibile inviare le candidature per il conferimento della Stella al Merito del Lavoro, decorazione concessa, in occasione della Festa del Lavoro, dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ai lavoratori che si sono distinti per particolari meriti di professionalità, perizia, laboriosità e buona condotta.

L’onorificenza può essere concessa, in particolare, ai cittadini italiani che abbiano compiuto il 50° anno di età, che siano lavoratori dipendenti di ambo i sessi, occupati in aziende private, cooperative, organizzazioni sindacali, associazioni, aziende o stabilimenti dello Stato (con esclusione, dunque, dei dipendenti della pubblica amministrazione), nonché pensionati delle stesse categorie e lavoratori italiani all’estero.

I lavoratori devono, poi, aver prestato servizio per un periodo di almeno 25 anni alle dipendenze di una o più aziende, oltre ad essersi distinti  per laboriosità, impegno e buona condotta morale e lavorativa. La metà delle mille decorazioni annualmente concesse verrà riservata ai lavori che abbiano iniziato la loro attività dai livelli contrattuali più bassi.

La decorazione, inoltre, può essere conferita a memoria dei lavoratori italiani, anche residenti all’estero, periti o dispersi a seguito di eventi gravi ed eccezionali connessi al lavoro svolto.

Le candidature per concorrere alla concessione della Stella al Merito del Lavoro potranno essere avanzate dalle aziende, dalle organizzazioni sindacali ed assistenziali o dagli stessi lavoratori interessati alla Direzione regionale del lavoro per le Marche entro e non oltre il 31 ottobre 2012, allegando la documentazione di seguito indicata:

–         autocertificazione relativa alla nascita e alla cittadinanza italiana:

–         attestato del servizio prestato presso l’azienda (o le aziende), specificando il livello di qualifica raggiunto e il nome e recapito di un referente aziendale;

–         attestato delle mansioni svolte in servizio, con l’indicazione dei particolari meriti, perizia, laboriosità;

–         curriculum vitae dettagliato;

–         copia del libretto di lavoro o altra documentazione utile a certificare l’inizio e la fine di ogni rapporto di lavoro;

–         autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi della L. 196/2003.

Per informazioni è possibile rivolgersi al dott. Giampiero Guiducci della Direzione regionale del lavoro al tel. 0712867161 o e-mail drl-marche@kavoro.gov.it .

 

Shares