Categorie: Ambiente, news,

7 marzo 2012 - La news ha avuto 142 visite
Sviluppo sostenibile - Fondo Kyoto; prime indicazioni operative

Sviluppo sostenibile – Fondo Kyoto; prime indicazioni operative

 

Si informa che è stato attivato presso la Cassa Depositi e Prestiti un Fondo rotativo, in attuazione del cosiddetto “Protocollo di Kyoto” che finanzia iniziative per la riduzione delle emissioni di “gas serra”. I finanziamenti, a valere su tale Fondo, sono disponibili, fra l’altro, per aziende (anche individuali), E.S.Co. ed Associazioni ed hanno le seguenti caratteristiche:

-Tasso agevolato pari allo 0,5% per anno
-Durata complessiva fra i 3 ed i 6 anni
-Rate di rimborso semestrali costanti (ammortamento “francese”)
-Cumulabilità con altri incentivi comunitari, nazionali e regionali (nei vigenti limiti della normativa dell’Unione europea)

Il Fondo è attualmente dotato di risorse per complessivi 600 milioni di Euro, da suddividersi sul triennio (2012, 2013, 2014).

Le misure (interventi) finanziabili sono le seguenti:

-Microcogenerazione diffusa
-Impianti per energie rinnovabili (compreso l’idroelettrico e la biomassa)
-Sostituzione motori elettrici a bassa efficienza con motori ad elevata efficienza
-Usi finali (risparmio energetico ed efficienza)
-Protossido di azoto (riduzione dell’utilizzo nell’industria chimica)
-Ricerca per tecnologie innovative (compreso l’idrogeno, i nuovi materiali e componenti, le celle a combustibile)
-Gestione sostenibile delle foreste (riduzione del depauperamento dello stock di carbonio)

Si sottolinea, peraltro, come talune misure sono declinate solo regionalmente (e per le due province autonome di Trento e Bolzano), mentre altre sono esclusivamente declinate a livello nazionale.

I soggetti interessati alle iniziative di finanziamento agevolato per il 2012, tramite il Fondo Kyoto, dovranno – in sintesi – seguire il seguente “percorso”:

Rivolgersi ad una Banca che aderisca alla Convenzione fra Cassa Depositi e Prestiti e ABI: è necessario l’ottenimento di una fidejussione pari al 30% dell’importo richiesto per il finanziamento e la stipula del contratto di finanziamento, producendo la documentazione a corredo necessaria (allegati tecnici);

Accreditarsi sul portale della Cassa Depositi e Prestiti (www.cassaddpp.it), tassativamente fra il 16 marzo 2012 ed il 14 luglio 2012;

Compilare – sul portale di cui sopra – la domanda, stamparla ed inviarla, completa degli allegati tecnici, in un unico plico.

Per ulteriori informazioni si rimanda alla sezione ad hoc del Fondo Kyoto del sito web (http://www.cassaddpp.it/cdp/Areagenerale/FondoKyoto/index.htm) della Cassa Depositi e Prestiti.

Si allega una Guida al Fondo Kyoto

 

Shares