Categorie: ANAP pensionati, CAAF, confartigianato persone, HOME PAGE, news, patronato INAPA,

15 febbraio 2012 - La news ha avuto 55 visite
Social Card: come beneficiare della carta acquisti

Social Card: come beneficiare della carta acquisti

 

Con la pubblicazione del DM 18/01/2012 (G.U. n. 18 del 23 gennaio u.s.) sono stati resi noti i valori da adottare per la perequazione delle pensioni, in via definitiva per l’anno 2011 (+ 1,6%) e provvisoria per l’anno 2012 (+ 2,6%).

 

In base al richiamato provvedimento le soglie reddituali ed ISEE per beneficiare della carta acquisti (cd social-card) risultano essere quelle riportate di seguito:

 

LIMITI DI REDDITO

 

Anno: 2011 – Dichiarazione ISEE:  6.335,11 – Trattamenti pensionistici + altri redditi: Età fra 65 e 69 anni: 6.335,11 – Età pari o sup. a 70 a.: 8.446,82 –

 

Anno: 2012 – Dichiarazione ISEE:  6.499,82 –  Trattamenti pensionistici + altri redditi: Età fra 65 e 69 anni: 6.499,82 – Età pari o sup. a 70 a.: 8.666,43

 

Il limite ISEE della tabella soprastante è identico per tutti i soggetti richiedenti, indipendentemente dall’età.

 

Si ricorda che fra le condizioni per la concessione della carta acquisti vi è anche quella del non superamento di una determinata soglia di valore di patrimonio mobiliare nell’attestazione ISEE. Tale soglia non è soggetta ad alcuna perequazione, pertanto essa resta fissata per tutti gli anni a 15.000,00 euro.

 

L’INPS, attraverso un recente messaggio destinato alle proprie strutture, ha fornito anche le seguenti precisazioni:

 

Consegna carta: il titolare che non abbia ricevuto alcuna comunicazione scritta in merito al rilascio della carta potrà recarsi presso l’Ufficio postale che, previa visualizzazione telematica del diritto agli accrediti, provvederà alla contestuale consegna di una carta già attiva e caricata degli importi dovuti. La carta acquisti, una volta rilasciata, non ha bisogno di essere sostituita anche dopo un periodo di sospensione del beneficio a causa del superamento delle soglie ISEE e/o di reddito.

 

Attestazione ISEE: nel caso in cui nello stesso bimestre coesistano più dichiarazioni ISEE in corso di validità, verrà utilizzata quella con indicatore ISEE più favorevole per l’interessato.

 

Controlli: tutte le dichiarazioni ISEE sono controllate bimestralmente per l’attribuzione dei relativi benefici della carta acquisti e soggiacciono ai controlli presso l’Agenzia delle Entrate, secondo quanto disposto dall’art. 38 del DL n. 78/2010.

 

Le tipologie principali di errore rilevate nei controlli riguardano la mancata indicazione di prestazioni a sostegno del reddito, redditi da lavoro dipendente o autonomo, reddito della casa di abitazione (che va indicato nel suo valore integrale e non nel valore imponibile IRPEF).

 

– Modifica dati titolare: le variazioni dei dati relativi al titolare devono prioritariamente essere acquisiti dalla banca dati INPS. Le Poste, una volta visualizzate le variazioni comunicate da INPS, provvederanno ad inviare la comunicazione scritta al titolare perché possa ritirare la nuova carta acquisti aggiornata presso i propri sportelli.

 

Problemi relativi alle carte: i titolari delle carte dovranno rivolgersi alle Poste in caso di:

 

– smagnetizzazione della carta, per richiedere la nuova carta;

– furto o smarrimento della carta: alla richiesta di nuova carta dovrà essere allegata la copia della denuncia alle autorità di PS.

– smarrimento del PIN, per richiedere una nuova carta.

 

 

Per informazioni:

f.ronconi@macerata.confartigianato.it

0733.366405

 

Shares