Categorie: HOME PAGE, news,

6 febbraio 2012 - La news ha avuto 23 visite
Audizione sul decreto legge sulle liberalizzazioni presso la Commissione Industria, Commercio e Turismo del Senato - Il commento di Rete Imprese Italia

Audizione sul decreto legge sulle liberalizzazioni presso la Commissione Industria, Commercio e Turismo del Senato – Il commento di Rete Imprese Italia

1328529160_02_02_2012___Rete_Imprese_Italia.pdf,1328529160_02_02_2012___Rete_Imprese_Italia.pdf,1328529160_02_02_2012___Rete_Imprese_Italia.pdf 

Vi informiamo che giovedì 2 febbraio u.s. una delegazione di Rete Imprese Italia, guidata dal Presidente Marco Venturi e con la partecipazione del Segretario Generale Dr. Cesare Fumagalli,  ha preso parte all’audizione sul decreto legge sulle liberalizzazioni presso la Commissione Industria, Commercio e Turismo del Senato.

Rete Imprese Italia ha sottolineato l’esigenza che il processo delle liberalizzazioni proceda su tempi rapidi a beneficio dei cittadini e delle imprese, intervenendo sui nodi strategici per la crescita economica e sociale.

E’ importante, in particolare,  dare impulso al processo di liberalizzazione dei mercati in cui è ancora forte la presenza pubblica attraverso le autorità indipendenti per garantire imparzialità, parità di trattamento e certezza della regolazione.

Il settore manifatturiero e i servizi di mercato sono settori in cui le barriere protezionistiche sono ormai del tutto assenti ma ben diversa è la situazione di altri comparti quali le utilities, le professioni, il credito e le assicurazioni che presentano più consistenti barriere all’entrata di nuovi soggetti.

Rete Imprese Italia ha chiesto di rafforzare le misure del provvedimento che riguardano le disposizioni in materia di separazione proprietaria (Eni-Snam). Valutazioni negative, invece, sulla disciplina introdotta in materia di cessione di prodotti agricoli e agroalimentari.

Inoltre, sono state avanzate proposte sulla liberalizzazione della distribuzione dei carburanti, del credito (ambito nel quale si chiede un maggior ruolo per i Confidi), sulla riduzione delle commissioni bancarie e sulla modifica della norma sul risarcimento Rc Auto che penalizza i consumatori e le imprese di carrozzeria.

 

In allegato il testo completo del documento presentato in audizione.

1328529160_02_02_2012___Rete_Imprese_Italia.pdf,1328529160_02_02_2012___Rete_Imprese_Italia.pdf,1328529160_02_02_2012___Rete_Imprese_Italia.pdf

 

Shares