Categorie: Artigianato Artistico, HOME PAGE, news,

19 dicembre 2011 - La news ha avuto 72 visite
Artigianato artistico - Bando Pubblico del Gal (Gruppo di Azione Locale) Sibilla per il sostegno alla creazione ed allo sviluppo di microimprese del settore dell’artigianato artistico, tradizionale e tipico di qualità - scadenza 8 febbraio 2012 - Incontro informativo giovedi 15 dicembre p.v. ore 18.00 Sede Confartigianato Imprese di Tolentino

Artigianato artistico – Bando Pubblico del Gal (Gruppo di Azione Locale) Sibilla per il sostegno alla creazione ed allo sviluppo di microimprese del settore dell’artigianato artistico, tradizionale e tipico di qualità – scadenza 8 febbraio 2012 – Incontro informativo giovedi 15 dicembre p.v. ore 18.00 Sede Confartigianato Imprese di Tolentino

1320825394_bando_Sibilla_artigianato_versione_definitiva1.pdf,1320825394_bando_Sibilla_artigianato_versione_definitiva1.pdf,1320825394_bando_Sibilla_artigianato_versione_definitiva1.pdf 

Informiamo le imprese artigiane appartenenti al settore dei mestieri tipici, artistici e tradizionali dei comuni interessati, che è stato pubblicato, con approvazione e finanziamento della Regione Marche, il Bando Pubblico del Gal (Gruppo di Azione Locale) Sibilla per il sostegno alla creazione ed alla sviluppo di microimprese del settore dell’artigianato artistico, tradizionale e tipico di qualità.

COMUNI INTERESSATI

ACQUACANINA, APPIGNANO, BELFORTE DEL CHIENTI, BOLOGNOLA, CALDAROLA, CAMERINO, CAMPOROTONDO DI FIASTRONE, CASTELRAIMONDO, CASTELSANTANGELO SUL NERA, CESSAPALOMBO, COLMURANO,CORRIDONIA, ESANATOGLIA, FIASTRA, FIORDIMONTE, FIUMINATA, GAGLIOLE, GUALDO, LORO PICENO, MOGLIANO, MONTECASSIANO, MONTE CAVALLO, MONTEFANO, MONTE SAN MARTINO, MUCCIA, PENNA SAN GIOVANNI, PETRIOLO, PIEVEBOVIGLIANA, PIEVETORINA, PIORACO, POLLENZA, RIPE SAN GINESIO, SAN GINESIO, SAN SEVERINO MARCHE, SANT’ANGELO IN PONTANO, SARNANO, SEFRO, SERRAPETRONA, SERRAVALLE DI CHIENTI, TOLENTINO, TREIA, URBISAGLIA, USSITA, VISSO.

 

BENEFICIARI.

Beneficiari del presente bando sono le microimprese artigiane esistenti o di nuova costituzione, nella forma individuale, societaria, cooperativa.  

 

SPESE AMMISSIBILI

                        a) opere edili (ammodernamento, ristrutturazione, ampliamenti limitati ad esigenze tecniche o ad adeguamenti igienico – sanitari) comprese le opere per la messa in sicurezza del cantiere, funzionali agli interventi previsti dal presente bando;

                        b) acquisto e posa in opera di impianti (idrotermosanitari, elettrici, areazione, antincendio, climatizzazione, antifurto e di tutti gli impianti a rete) funzionali agli interventi previsti dal presente bando;

                        c) acquisto di attrezzature specialistiche, macchinari, strumenti funzionali agli interventi previsti dal presente bando;

                        d) spese per l’utilizzo di tecnologie di informazione e comunicazione: creazione di siti internet.

                        e) le spese tecniche sono calcolate nella misura massima del 10% dei lavori di cui ai punti a) e b) sopra definiti

LIMTE DEGLI INVESTIMENTI.

Il massimale di investimento ammesso a contributo è pari a 40.000,00 (quarantamila) euro al netto dell’IVA.

La quota eccedente rimarrà ad esclusivo carico del beneficiario.

Non saranno ammessi a contributo interventi di costo totale inferiore a 10.000 euro al netto dell’IVA e, altresì, non saranno ammessi a contributo le domande d’aiuto il cui importo ammissibile, a seguito dell’istruttoria del GAL Sibilla, risulti inferiore a 10.000,00 euro IVA esclusa.

RISORSE FINANZIARIE DISPONIBILI E INTENSITA’ DELL’AIUTO.

 

Eventuali economie verranno riallocate secondo le determinazioni del CdA del GAL Sibilla.

La dotazione finanziaria (contributo pubblico totale) della presente Sotto misura 4.1.3.1.c “Sostegno alla creazione ed allo sviluppo di microimprese del settore dell’artigianato tipico e artistico” ammonta ad euro 150,000,00.

Sono concessi aiuti per gli investimenti ammissibili con una intensità del:

  1. – 50% degli investimenti ammissibili, relativi all’adeguamento funzionale di beni immobili, realizzati nei comuni di Acquacanina, Bolognola, Caldarola, Camerino, Camporotondo di Fiastrone, Castelsantangelo sul Nera, Cessapalombo, Esanatoglia, Fiastra, Fiordimonte, Fiuminata, Monte Cavallo, Muccia, Pievebovigliana, Pievetorina, Pioraco, Sarnano, Sefro, Serrapetrona, Serravalle di Chienti, Treia (parziale), Ussita, Visso.
  2. – 40% degli investimenti ammissibili, relativi all’adeguamento funzionale di beni immobili, realizzati in altri comuni del GAL Sibilla.
  3. – 40% degli investimenti ammissibili, relativi all’acquisto di attrezzature, macchinari, strumenti, realizzati nei comuni di Acquacanina, Bolognola, Caldarola, Camerino, Camporotondo di Fiastrone, Castelsantangelo sul Nera, Cessapalombo, Esanatoglia, Fiastra, Fiordimonte, Fiuminata, Monte Cavallo, Muccia, Pievebovigliana, Pievetorina, Pioraco, Sarnano, Sefro, Serrapetrona, Serravalle di Chienti, Treia (parziale), Ussita, Visso;
  4. – 30% degli investimenti ammissibili, relativi all’acquisto di attrezzature, macchinari, strumenti, realizzati in realizzati in altri comuni del GAL Sibilla.

 

Il contributo massimo totale concedibile è pari a 20.000,00 euro per progetto approvato, in applicazione delle percentuali d’aiuto sopra definite

 

TERMINI La scadenza del bando è l’ 8 febbraio 2012.

 

 

 

 

Per informazioni:

 

e.dangelantonio@macerata.confartigianato.it

0733.366308

 

Il bando presente in allegato e la relativa modulistica, sono reperibili nel sito web

 

http://www.galsibilla.it

 

 

1320825394_bando_Sibilla_artigianato_versione_definitiva1.pdf,1320825394_bando_Sibilla_artigianato_versione_definitiva1.pdf,1320825394_bando_Sibilla_artigianato_versione_definitiva1.pdf

 

Shares