Categorie: Benessere, HOME PAGE, Lavoro, news,

7 dicembre 2011 - La news ha avuto 88 visite
CONTRATTI - RINNOVO CCNL ACCONCIATURA, ESTETICA, TRICOLOGIA NON CURATIVA, TATUAGGIO, PIERCING E CENTRI BENESSERE

CONTRATTI – RINNOVO CCNL ACCONCIATURA, ESTETICA, TRICOLOGIA NON CURATIVA, TATUAGGIO, PIERCING E CENTRI BENESSERE

1323251658_Nota_Confartigianato.doc,1323251658_Nota_Confartigianato.doc,1323251658_Nota_Confartigianato.doc,1323251658_Nota_Confartigianato.doc 

Confartigianato Benessere, CNA Benessere, Casartigiani e Claai Federnas-Unamem ed i Sindacati di categoria di Filcams Cgil e Uiltucs Uil hanno siglato l’accordo per il rinnovo del Ccnl artigiano per le imprese di acconciatura, estetica, tricologia non curativa, tatuaggio, piercing e centri benessere (ad esclusione di quelli con sede presso strutture alberghiere, navi da crociera e stabilimenti termali).

Il contratto prevede un incremento retributivo medio (per il 3° livello) di 75 euro lordi, erogato in tre tranches:  1° ottobre 2011 – 1° aprile 2012 – 1° ottobre 2012.  

La prima tranche di aumento dovrà essere erogata a partire dal primo cedolino paga utile unitamente agli arretrati. A partire da questo momento inoltre dovrà cessare la corresponsione degli eventuali acconti sui futuri miglioramenti contrattuali (e non quindi con “la retribuzione relativa al mese di ottobre 2011” come previsto dal rinnovo contrattuale – vedere nota della Confartigianato Nazionale allegata).

 

A copertura del periodo di carenza contrattuale 01.01.2010-30.09.2011 e stata prevista un’ una tantum pari a 220 euro lordi da erogarsi in due tranche.

Come precisato/anticipato nella nota della Confartigianato Nazionale la prima tranche di una tantum dovrà essere erogata con la retribuzione relativa al mese di dicembre 2011 (e non novembre 2011). Tale variazione, precisa ancora la Confartigianato, è stata ufficiosamente concordata fra le Parti sociali ma  verrà formalizzata a breve con uno specifico accordo integrativo.

La seconda tranche di una tantum dovrà essere erogata con la retribuzione relativa al mese di maggio 2012.

Dall’importo dell’una tantum dovranno essere detratti gli eventuali acconti sui futuri miglioramenti contrattuali già corrisposti.

 

In merito alla parte normativa del contratto, l’allegata Nota della Confartigianato Nazionale anticipa che, la decorrenza delle novità relative a tutti gli istituti giuridici è il 1° dicembre 2011 (e non decorrenze diverse così come previsto dall’accordo di rinnovo). 

Tale variazione, ufficiosamente concordata fra le Parti sociali, verrà formalizzata a breve con uno specifico accordo integrativo.

 Per ulteriori dettagli è possibile visionare il documento allegato

 

 

Per informazioni:

c.marincioni@macerata.confartigianato.it

0733.366412

 

1323251658_Nota_Confartigianato.doc,1323251658_Nota_Confartigianato.doc,1323251658_Nota_Confartigianato.doc,1323251658_Nota_Confartigianato.doc

 

Shares