Categorie: HOME PAGE, news,

29 novembre 2011 - La news ha avuto 28 visite
Pubblicato lo Statuto delle Imprese. Confartigianato: "E' un provvedimento importante che definisce lo statuto giuridico delle micro, piccole e medie imprese attuando quel "Pensare innanzitutto al piccolo" alla base dello Small Business Act.

Pubblicato lo Statuto delle Imprese. Confartigianato: "E’ un provvedimento importante che definisce lo statuto giuridico delle micro, piccole e medie imprese attuando quel "Pensare innanzitutto al piccolo" alla base dello Small Business Act.

1321438320_Statuto.pdf,1320828394_parte20tecnica20per20circolare1.pdf,1320828368_Statuto20Imprese1.pdf,1321438320_Statuto.pdf,1320828394_parte20tecnica20per20circolare1.pdf,1320828368_Statuto20Imprese1.pdf,1321438320_Statuto.pdf,1320828394_parte20tecnica20per20circolare1.pdf,1320828368_Statuto20Imprese1.pdf 

Dopo l’approvazione definitiva della Camera dei Deputati, lo Statuto delle Imprese è stato ieri pubblicato in Gazzetta Ufficiale e da oggi è in vigore (L. 180 dell’11 novembre 2011 pubblicato in G.U.)

 

E’ un provvedimento importante – seppur tardivo rispetto all’attuale situazione economica  del Paese – che definisce lo statuto giuridico delle micro, piccole e medie imprese attuando quel “Pensare innanzitutto al piccolo” alla base dello Small Business Act.

 

Confartigianato ha seguito, sin dalle prime fasi, la gestazione e l’iter dello Statuto delle Imprese ed ha contribuito fattivamente alla creazione del consenso su un  provvedimento che, anche nel suo terzo passaggio parlamentare, è stato approvato all’unanimità.

 

Nel merito, lo Statuto contiene numerose disposizioni di interesse per le imprese e che Confartigianato ha fortemente voluto.

 

Alcune immediatamente applicative.

 

Quale ad esempio l’eliminazione del vincolo dei 5 componenti, applicabile alle giunte camerali e agli enti del sistema camerale. I commi 2 e 3 dell’art. 3 prevedono infatti che, al fine di garantire la più ampia rappresentanza dei settori economicamente più rilevanti nell’ambito della circoscrizione territoriale di competenza, il numero dei componenti degli organi amministrativi nonché degli enti del sistema delle Camere di Commercio non possa essere comunque superiore ad un terzo dei componenti dei consigli di ciascuna Camera di Commercio.

 

Altre, che necessitano di ulteriori provvedimenti ministeriali per la loro attuazione come le misure previste dell’art. 10 sui termini di pagamento, ovvero quelle relative alla semplificazione burocratica e all’introduzione del principio “one in one out”, in base al quale non potranno essere introdotti nuovi oneri regolatori, informativi o amministrativi senza averne contestualmente ridotto o eliminato altri.

 

1321438320_Statuto.pdf,1320828394_parte20tecnica20per20circolare1.pdf,1320828368_Statuto20Imprese1.pdf,1321438320_Statuto.pdf,1320828394_parte20tecnica20per20circolare1.pdf,1320828368_Statuto20Imprese1.pdf,1321438320_Statuto.pdf,1320828394_parte20tecnica20per20circolare1.pdf,1320828368_Statuto20Imprese1.pdf

 

Shares