Categorie: Credito, news,

20 settembre 2011 - La news ha avuto 66 visite
1° Forum Patti chiari, garanzia sicura - La Società di Garanzia Pierucci incontra gli istituti di credito

1° Forum Patti chiari, garanzia sicura – La Società di Garanzia Pierucci incontra gli istituti di credito

 

Imprese, istituti di credito, società di garanzia Pierucci e Confartigianato insieme per incoraggiare e sostenere l’economia e la produttività del territorio. Incontro specialistico al Kaldo Cafè (Montecosaro) per il primo Forum sul valore della  garanzia “Patti chiari, garanzia sicura”.

 

Facilitare l’accesso al credito proponendo un patto tra istituti di credito, cooperative di confidi e piccole e medie imprese. Questo lo scopo del forum dal titolo “Patti chiari, garanzia sicura” che si terrà giovedì 22 settembre alle ore 17 presso il Kaldo fashion Cafè di Montecosaro. Un incontro di natura tecnica per aiutare le aziende, strette in un momento di difficoltà congiunturale, ad investire, guardando con ottimismo al futuro. L’incontro è organizzato da Confartigianato imprese Macerata e dalla Società Cooperativa Artigiana di Garanzia Mario Pierucci. Data la notevole rilevanza del meeting sono numerosi gli istituti di credito che hanno confermato la partecipazione: oltre alle strutture del credito cooperativo regionale, anche alcune banche locali e istituti nazionali hanno risposto con entusiasmo. Oltre 9200 imprese del territorio socie della Pierucci  e potenziali sottoscrittrici di un patto che permette all’azienda un accesso al credito facilitato e che offre alle banche garanzie aggiuntive e informazioni utili per la valutazione del merito di credito e per contenere notevolmente il costo del denaro. «Rispetto agli anni precedenti la crisi – dichiara Giuseppe Tesei, direttore della società di garanzia Pierucci – l’intervento del confidi e’ oggi determinante ai fini dell’erogazione stessa del finanziamento. La società di garanzia ha svolto una funzione determinante per mitigare gli effetti della congiuntura negativa sul tessuto produttivo e per sostenere con la massima efficacia e tempestivita’ l’economia reale anche nel nostro comprensorio. La cooperativa sta investendo e l’apertura di una filiale a Civitanova e a breve l’inaugurazione di una struttura analoga a Fermo, riconosce a questo territorio, scavalcando i confini provinciali, una vivacità imprenditoriale che va sostenuta e incoraggiata».  Nonostante la crisi infatti a Civitanova nell’ultimo anno si è registrato un incremento di attività sorte nel periodo giugno 2010 – giugno 2011: sono in totale 4700 le aziende attive, una crescita lieve dello +0,65% che è dà considerarsi come dato positivo se confrontato alla contrazione nel maceratese che segna un calo dello 0,55%. Tra i settori in crescita quelli legati all’alimentazione e ristorazione, servizi alla persona e commercio all’ingrosso e al dettaglio.

Con il Forum si vogliono porre le basi per un accordo che conduca al miglioramento dei processi di valutazione del merito del credito, delle tecniche di mitigazione del rischio e dei processi di inclusione finanziari; dei “patti chiari” appunto che gettino le basi per una garanzia sicura e tutelata e per un sistema finanziario virtuoso basato sull’economia reale.

 

Shares