Categorie: Credito, news,

11 luglio 2011 - La news ha avuto 77 visite
Fondo di garanzia della Regione Marche per le imprese danneggiate dagli eventi alluvionali dell’ 1-2 marzo 2011: finanziamenti agevolati attraverso la Cooperativa di Garanzia Pierucci

Fondo di garanzia della Regione Marche per le imprese danneggiate dagli eventi alluvionali dell’ 1-2 marzo 2011: finanziamenti agevolati attraverso la Cooperativa di Garanzia Pierucci

 

In seguito alla predisposizione da parte della giunta regionale di un fondo di garanzia che consente alle imprese direttamente colpite dall’alluvione abbattutasi sulle Marche nel marzo scorso, di ottenere finanziamenti agevolati per far fronte alle necessità della ricostruzione, la Cooperativa di Garanzia Pierucci, tra le assegnatarie dello stanziamento, è a disposizione quale soggetto attuativo per consentire alle imprese, attraverso la necessaria garanzia prestata, di ottenere finanziamenti agevolati dagli istituti di credito.

L’ agevolazione è diretta specificamente alle imprese.

Nel dettaglio, grazie all’agevolazione, la garanzia della Cooperativa di Garanzia Pierucci sarà compresa tra il 50 e l’80% del finanziamento. Ci sarà poi un abbattimento del costo della garanzia pari a 2,5% della quota garantita.

L’ abbattimento del tasso di interesse per il primo anno sarà inoltre pari a euribor 6 mesi +1.5%.

L’ Importo del mutuo agevolato sarà fino a 125%  dei danni stabiliti nella perizia/autocertificazione, mentre

l’importo minimo del mutuo sarà di € 10.000.

Per quanto riguarda i danni, sono autocertificati fino a 25.000; oltre è necessaria una perizia giurata o asseverata.

Il mutuo può essere di importo superiore a quanto definito nelle regole sopra descritte, che stabiliscono il confine dell’agevolazione. Ad esempio, in caso di un ammontare di danni per € 50.000, con agevolazione su € 60.000, il mutuo accordato è di € 100.000. In questo caso abbiamo € 40.000 non agevolati ma finanziabili.

Salvo esplicita incompatibilità il mutuo può sommarsi infine ad altre agevolazioni.

La scadenza dell’intervento è fissata al 30 settembre 2011.

Shares