Categorie: Autotrasporto, HOME PAGE, news,

16 marzo 2011 - La news ha avuto 145 visite
News trasporti marzo 2011

News trasporti marzo 2011

1300262960_AUTOTRASPORTOAGENZIAENTRATE10M2011.pdf,1300262904_Integrazione_al_Decreto_Ministeriale_14_e_e__calendario_.pdf,1300262960_AUTOTRASPORTOAGENZIAENTRATE10M2011.pdf,1300262904_Integrazione_al_Decreto_Ministeriale_14_e_e__calendario_.pdf,1300262960_AUTOTRASPORTOAGENZIAENTRATE10M2011.pdf,1300262904_Integrazione_al_Decreto_Ministeriale_14_e_e__calendario_.pdf 

 

Festa dell’Unità d’Italia: divieto di circolazione dei mezzi pesanti il prossimo 17 marzo

Il prossimo 17 marzo, Festa dell’Unità d’Italia, la circolazione dei mezzi pesanti di massa complessiva massima autorizzata superiore a 7,5 t (trasporto c.to proprio e conto terzi),  sarà vietata dalle 8 alle 22. In allegato il testo del decreto

 

Benefici gasolio per autotrazione 2010: circolare Agenzia delle Dogane

Si allega la circolare dell’Agenzia delle Dogane che fornisce chiarimenti circa i benefici applicabili rispetto al gasolio per autotrazione consumato nell’anno 2010.

 

Con decreto milleproroghe sbloccate norme su autotrasporto

Soddisfazione per le norme sull’autotrasporto contenute nel decreto milleproroghe viene espressa dal Presidente di Unatras Francesco del Boca. 

Tra le norme contenute nel decreto, il Presidente di Unatras indica la disponibilità delle risorse, pari a 276 milioni, previste dalla legge di bilancio per le aziende di autotrasporto.

Il milleproroghe, oltre a intervenire sulla disciplina dei pallets, ha esteso a tutto il 2011 gli incentivi offerti dal fondo di garanzia per le Pmi di autotrasporto di merci in conto terzi anche per l’acquisto di veicoli commerciali.   Il Presidente Del Boca segnala inoltre la proroga al 16 giugno del termine per il pagamento dei premi Inail da parte delle aziende di autotrasporto.

 

Esonero per i vettori delle sanzioni per la mancata indicazione del costo del gasolio in fattura

Per effetto del milleproroghe saranno inoltre esonerati dalle relative sanzioni (esclusione dai benefici fiscali, previdenziali, finanziari, oltre che dalle procedure di affidamento di beni e servizi) i vettori che non indicheranno il costo del gasolio in fattura. "La sanzione era considerata eccessiva e sproporzionata, anche perché posta a carico dell’anello debole della catena contrattuale che, paradossalmente, rappresenta proprio il soggetto che il legislatore intendeva tutelare".

 

Per informazioni:

g.menichelli@macerata.confartigianato.it

0733.366301

1300262960_AUTOTRASPORTOAGENZIAENTRATE10M2011.pdf,1300262904_Integrazione_al_Decreto_Ministeriale_14_e_e__calendario_.pdf,1300262960_AUTOTRASPORTOAGENZIAENTRATE10M2011.pdf,1300262904_Integrazione_al_Decreto_Ministeriale_14_e_e__calendario_.pdf,1300262960_AUTOTRASPORTOAGENZIAENTRATE10M2011.pdf,1300262904_Integrazione_al_Decreto_Ministeriale_14_e_e__calendario_.pdf

 

Shares