Categorie: news,

16 marzo 2011 - La news ha avuto 23 visite
Il Presidente Bellabarba sulle energie rinnovabili:Macerata,peggiorative le modifiche approvate dal Governo. Incertezza per le imprese

Il Presidente Bellabarba sulle energie rinnovabili:Macerata,peggiorative le modifiche approvate dal Governo. Incertezza per le imprese

1299659373_pannelli_solari_a_terra_4.jpg,1299659373_pannelli_solari_a_terra_4.jpg 

 

Confartigianato Imprese Macerata giudica peggiorative, rispetto al testo discusso in sede tecnica, le modifiche al decreto legislativo di recepimento della direttiva 2009/28 sulle fonti rinnovabili approvate lo scorso 3 marzo in Consiglio dei Ministri.

Pur continuando a considerare indispensabile il contenimento delle distorsioni generate dal prelievo tariffario, Confartigianato Macerata chiede che venga individuato il giusto equilibrio tra l’esigenza di sostenere il settore delle rinnovabili e la necessità di limitare l’impatto dei sussidi sui consumatori finali di energia.

 "Avevamo apprezzato – dichiara Folco Bellabarba, Presidente di Confartigianato Imprese Macerata – le linee strategiche dello schema di decreto. Ma il dispositivo approvato la scorsa settimana non recepisce completamente i pareri delle Commissioni parlamentari. Le nuove disposizioni rischiano di bloccare lo sviluppo delle fonti rinnovabili, causando conseguenze negative in termini economici ed occupazionali per le imprese e pregiudicando il raggiungimento dell’obiettivo europeo del 20-20-20".

"L’eliminazione del tetto degli 8.000 MW previsto nella prima bozza- dichiara il Presidente di Confartigianato, Folco Bellabarba – non risolve il problema. Si sostituisce semplicemente il limite della potenza incentivabile con la scadenza del Conto energia prevista il 30 maggio".

Secondo Bellabarba "è inammissibile che si preveda la revisione del terzo Conto Energia, approvato con un decreto in vigore da appena due mesi, determinando il blocco degli incentivi a partire dal 1° giugno 2011. Gli impianti che saranno collegati in rete dopo tale data saranno incentivati da una nuova formulazione del Conto Energia che il Ministero emanerà entro il 30 aprile".

"In tal modo – osserva ancora Bellabarba – si crea una situazione di grave incertezza e confusione per le imprese che hanno investito nel settore delle rinnovabili in base alle tariffe incentivanti del terzo Conto Energia".

Secondo il Presidente di Confartigianato Macerata, il decreto approvato oggi contiene un’ulteriore criticità: il Ministero dovrà determinare un limite annuale di potenza elettrica cumulativa degli impianti fotovoltaici che possono ottenere le tariffe incentivanti. "Le imprese quindi – sostiene Bellabarba – non potranno effettuare investimenti di lunga durata, non conoscendo i parametri economici incentivanti".

Il Presidente esprime perplessità anche sulle norme riguardanti la qualificazione degli operatori che operano nel settore delle rinnovabili ""E’ necessario  – sottolinea Bellabarba – garantire professionalità e competenza ma con modalità semplici e coerenti con le caratteristiche delle imprese che operano in questo settore e senza provocare un ulteriore aggravio economico per le medesime. La formazione non deve diventare fonte di speculazione per alcuni soggetti ma elemento qualificante delle imprese che lavorano in regime di correttezza, sicurezza e professionalità".

A giudizio di Belllabarba "il fatto che l’attuale normativa non sia stata in grado di evitare speculazioni non giustifica il blocco improvviso di un sistema che ha creato benefici economici e occupazionali per il Paese. E’ indispensabile che l’attuale sistema di incentivi resti in vigore per i 14 mesi previsti dall’attuale decreto e che la nuova riformulazione non sia penalizzante per gli investimenti in corso. Bisogna ridefinire i meccanismi incentivanti in favore dei piccoli impianti, intervenendo in modo deciso contro la speculazione che si è realizzata in questi ultimi anni in tale settore".

Macerata, 7 marzo 2011

UFFICIO STAMPA CONFARTIGIANATO IMPRESE MACERATA

1299659373_pannelli_solari_a_terra_4.jpg,1299659373_pannelli_solari_a_terra_4.jpg

 

Shares