Categorie: confartigianato persone, news,

26 gennaio 2011 - La news ha avuto 47 visite
Modello 730/2011, il 730 pronto a raccontare i redditi

Modello 730/2011, il 730 pronto a raccontare i redditi

 

 

Via libera definitiva al Modello 730/2011, con la possibilità di recuperare la maggiore IRPEF versata sugli straordinari che hanno incremento la produttività aziendale nel 2008 e nel 2009. È questa la principale novità della dichiarazione dei redditi, per il 2010, dedicata a dipendenti e pensionati, che è stata pubblicata, nella versione definitiva, sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate.

Nel quadro F è stata inserita la Sezione IX per la richiesta di rimborso delle maggiori imposte pagate sulle somme erogate dai datori di lavoro, per incremento della produttività, negli anni 2008 e 2009, nel caso in cui su queste somme non sia stata applicata l’imposta sostitutiva del 10 per cento. Con risoluzione n. 83/E/2010, infatti, le Entrate hanno chiarito che possono essere assoggettate ad imposta sostitutiva dell’IRPEF, pari al 10 per cento, anche le erogazioni relative alle prestazioni di lavoro straordinario se sono riconducibili ad «incrementi di produttività, innovazione ed efficienza organizzativa e altri elementi di competitività e redditività legati all’andamento economico dell’impresa».

Il nuovo Modello 730 introduce la possibilità di dichiarare eventuali esenzioni o agevolazioni sul pagamento delle addizionali comunali.

Sia per il saldo 2010 sia per l’acconto 2011, infatti, sono state inserite due nuove colonne nei righi F7 e F8.

 

Per informazioni:

Franco Ronconi

tel. 0733 366405 – fax 0733 366249

e-mail: f.ronconi@macerata.confartigianato.it

 

Shares