Categorie: HOME PAGE, Moda, news,

29 gennaio 2010 - La news ha avuto 31 visite
Dal T. U. Regionale in materia di commercio norme per l’utilizzo della denominazione "outlet"

Dal T. U. Regionale in materia di commercio norme per l’utilizzo della denominazione "outlet"

1264779144_fieremoda.jpg,1264779144_fieremoda.jpg,1264779144_fieremoda.jpg 

In data 28 novembre 2009 è entrato in vigore il Testo Unico della Regione Marche in materia di commercio che all’art. 10 comma 1 lettera 1 definisce "outlet" l’attività commerciale professionale nel cui ambito si vendono merci del settore non alimentare identificate da un unico marchio, che sono state prodotte almeno 12 mesi prima della vendita stessa o presentano lievi difetti non occulti di produzione.

L’art. 17 ne stabilisce la disciplina, prevedendo:

  • Il rispetto delle norme inerenti le vendite straordinarie e promozionali;
  • La possibilità dell’impiego della denominazione di "outlet" nelle insegne, nelle ditte, nei marchi e nella pubblicità riferita all’attività commerciale;
  • Il divieto di porre in vendita negli outlet merci diverse da quelle identificate dall’unico marchio.

Ferma restante l’applicazione delle vigenti disposizioni in materia di pubblicità ingannevole, l’uso della denominazione di outlet in violazione delle disposizioni sopra richiamate viene punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da euro 5.000 a euro 30.000. In caso di violazione grave o recidiva, il Comune ove ha sede l’esercizio dispone la sospensione dell’attività  di vendita per un periodo non inferiore a 5 giorni e non superiore a 30 giorni.

L’ultimo comma dell’art. 17 prevede infine che le imprese commerciali esistenti che utilizzano la denominazione di outlet in difformità di quanto previsto dalla nuova disciplina regionale in materia, devono adeguarsi entro 6 mesi dall’entrata in vigore del Testo unico, e cioè entro il 28 maggio 2010.

Si invitano tutti gli esercizi commerciali che utilizzano la denominazione di "outlet" ad adeguarsi alle citate disposizioni entro il 28 maggio 2010 tenendo presente che, se i prodotti venduti non hanno le caratteristiche stabilite dall’art. 10 del Testo Unico ( unico marchio, prodotte almeno 12 mesi prima della vendita o con lievi difetti non occulti) la denominazione non può essere utilizzata nelle insegne, nelle ditte, nei marchi e nella pubblicità riferita all’attività commerciale.

 

Per informazioni:

p.capponi@macerata.confartigianato.it

0733.366285

1264779144_fieremoda.jpg,1264779144_fieremoda.jpg,1264779144_fieremoda.jpg

 

Shares