Categorie: Benessere, news,

20 gennaio 2010 - La news ha avuto 86 visite
L'onorevole Milanato (PDL) presenta una proposta di legge per disciplinare le scienze estetiche e bionaturali.

L’onorevole Milanato (PDL) presenta una proposta di legge per disciplinare le scienze estetiche e bionaturali.

 <p align="justify"><font size="2">Il 21 gennaio 2010 alle ore 11.30 presso la Camera dei Deputati – Palazzo Montecitorio Sala del Mappamondo si svolger&agrave;&nbsp; la Conferenza Stampa di presentazione del progetto di legge A.C.3107 &quot;DISCIPLINA DELL&rsquo;ATTIVIT&Agrave; PROFESSIONALE NEL SETTORE DELLE SCIENZE ESTETICHE E BIONATURALI &quot; On.le Lorena Milanato (PDL) <br />Esercizi di shiatsu, di massaggio ayurvedico, la tecnica del massaggio cinese, pratiche oggi di largo impiego e auspicabilmente da affidare a operatori esperti essendo imperniate sulla digitopressione, sul massaggio e sulla stimolazione manuale, sono entrate progressivamentre a far parte della sfera operativa degli estetisti e come tali richiedono una professionalit&agrave; che sia, con rigore, assicurata da operatori in grado di procurare benefici, pi&ugrave; che conseguenze negative, alle persone che vi si sottopongono. La legge 1 del 4 gennaio 1990 ha per prima dato una configurazione autonoma alla professione di estetista, una categoria alla quale viene riconosciuta la possibilit&agrave; di esercitare &ldquo;tutte le prestazioni e i trattamenti eseguiti sulla superficie del corpo umano, il cui scopo esclusivo o prevalente sia quello di mantenerlo in perfette condizioni, di migliorarne e proteggerne l&rsquo;aspetto estetico, modicandolo attraverso l&rsquo;eliminazione o attenuazione degli inestetismi presenti&rdquo;. Una definizione molto articolata, che tuttavia &egrave; stata esposta nel tempo a ogni pi&ugrave; varia interpretazione. In particolare, ha consentito questo tipo di pratiche estetiche anche a operatori improvvisati, spesso sprovvisti della necessaria preparazione e professionalit&agrave;, la cui azione talvolta risulta controproducente per i soggetti che si sottopongono alle loro cure. La proposta di legge che ha per prima firmataria l&rsquo;on. Lorena Milanato, presidente del Comitato Pari Opportunit&agrave; della Camera dei Deputati e Segretario di Presidenza, si intitola &ldquo;Disciplina dell&rsquo;attivit&agrave; professionale di scienze estetiche e bionaturali&rdquo; e mira a dare una dignit&agrave; professionale alla categoria degli estetisti, assucurandone la tutela che dovr&agrave; essere non solo degli operatori, ma anche e soprattutto dei consumatori utenti. La legge prevede per i centri benessere norme molto precise circa le prestazioni, i trattamenti e le tecniche di attivit&agrave; motoria, le attivit&agrave; cliniche, terapeutiche e mediche non convenzionali o alternative, ma in particolare riconosce lo svolgimento delle attivit&agrave; operative esclusivamente a personale in possesso delle abilitazioni richieste dalle norme vigenti e in grado di esibire le relative e specifiche autorizzazioni sanitarie. Gioved&igrave; 21 gennaio 2010, alle ore 11.30, nella Sala del Mappamondo di Palazzo Montecitorio, l&rsquo;on. Lorena Milanato presenter&agrave; la proposta di legge di cui &egrave; prima firmataria. Alla conferenza stampa, alla quale parteciperanno esponenti politici e rappresentanti delle categorie interessate, presenti, tra gli altri, Anna Parpagiolla, presidente Confartigianato Estetica e Brigida Stomaci, presidente CNA-Estetica.</font></p><p align="justify"><font size="2"></font></p><p align="justify">&nbsp;</p><p align="justify"><br /><font size="2">Per informazioni:<br /></font><a href="mailto:e.dangelantonio@macerata.confartigianato.it"><font size="2">e.dangelantonio@macerata.confartigianato.it</font></a><br /><font size="2">0733.366308</font></p>

 

Shares