Categorie: news,

16 dicembre 2009 - La news ha avuto 27 visite
CONFARTIGIANATO : COMBATTERE L’ILLEGALITA’ E’ UN PROBLEMA MORALE PRIMA ANCORA CHE DI LEGITTIMA TUTELA DEL "MADE IN ITALY"

CONFARTIGIANATO : COMBATTERE L’ILLEGALITA’ E’ UN PROBLEMA MORALE PRIMA ANCORA CHE DI LEGITTIMA TUTELA DEL "MADE IN ITALY"

1260977695_scarpe_lavorazione_artigianale1.jpg,1260977695_scarpe_lavorazione_artigianale1.jpg 

Quello dei clandestini (cinesi soprattutto, ma non solo) che operano nel nostro territorio – afferma il Presidente Provinciale Bellabarba –  è stato un fenomeno fino a poco tempo fa sottostimato, ma oggi, purtroppo, si sta rivelando, come da noi più volte segnalato, ben diffuso e radicato.

A prescindere dalle implicazioni di carattere generale (immigrazione clandestina, criminalità magari spesso associata) il fenomeno determina, nel migliore dei casi, situazioni di sfruttamento (lavoro nero senza tutele né sociali né, spesso, sanitarie) che, oltre a problemi di ordine morale connessi alla dignità umana che possono sfociare anche in tragedie (vedasi l’episodio accaduto  nei giorni scorsi  della bimba morta a Corridonia), genera anche notevoli danni di natura economica a tutta la società: in quest’ottica poi noi artigiani siamo colpiti due volte, sia in quanto normali cittadini (evasione fiscale con danno all’erario) sia in quanto imprenditori che, attenendosi alle norme di legge, si vedono aggrediti da una concorrenza sleale.

E questo, specie nella pesante situazione in cui si trova oggi il nostro manifatturiero (calzature e tessile soprattutto), non è assolutamente più tollerabile.

Pertanto – continua il Comm. Bellabarba – Confartigianato Imprese Macerata esprime apprezzamento per l’operato di Guardia di Finanza, Carabinieri, Forze di Polizia e Direzione Provinciale del Lavoro i quali, con azioni sovente coordinate,  hanno recentemente portato allo scoperto numerosi opifici clandestini nel territorio provinciale (Civitanova soprattutto) ma al contempo invita le stesse autorità a non abbassare la guardia ed a perseverare quindi in questa difficile lotta all’illegalità. Ed al contempo invita tutti, cittadini ed Enti locali, ad offrire il proprio contributo al fine di segnalare, sul proprio territorio, situazioni sospette per indirizzare indagini e sopralluoghi mirati da parte delle autorità competenti.

Confartigianato a tal riguardo offre la massima collaborazione rendendosi disponibile a raccogliere segnalazioni circostanziate,  che poi saranno trasmesse alle autorità preposte: allo scopo sono stati attivati due numeri telefonici "dedicati" ( 0733-366285 e 0733-366245).  E’ questa la strada per debellare l’illegalità, per tutelare il vero "made in Italy", per sostenere i tanti artigiani che operano nel rispetto delle regole e delle leggi e, soprattutto, per evitare tragedie umane come quelle della piccola bimba cinese Anni Ye >>.

                                                                                                         

                                                                              UFFICIO     STAMPA

                                                         CONFARTIGIANATO IMPRESE MACERATA

 

1260977695_scarpe_lavorazione_artigianale1.jpg,1260977695_scarpe_lavorazione_artigianale1.jpg

 

Shares