Categorie: Autotrasporto, news,

21 ottobre 2009 - La news ha avuto 58 visite
Divieti di circolazione in Lombardia per i mezzi Euro 0 - Euro 1 ed Euro 2 diesel

Divieti di circolazione in Lombardia per i mezzi Euro 0 – Euro 1 ed Euro 2 diesel

 <p align="justify"><font size="2">Dal 15 ottobre 2009 in vigore, in Lombardia, il divieto di circolazione per i mezzi &quot;Euro 0&quot; – &quot;Euro 1&quot; ed &quot;Euro 2 diesel&quot;.Il nuovo provvedimento della Giunta Regionale Lombarda, datato 29 luglio 2009, richiamando quali finalit&agrave; la&nbsp; riduzione delle emissioni in atmosfera ed il miglioramento della qualit&agrave; dell&rsquo;aria, si applica alle zone A1 del territorio regionale, ossia le zone critiche di Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Milano, Pavia e Varese) nel periodo dal 15 ottobre 2009 al 15 aprile 2010 dalle ore 7.30 alle ore 19.30 dal luned&igrave; al venerd&igrave; (esclusi i giorni festivi infrasettimanali) ai veicoli &ldquo;Euro 0&rdquo; a benzina e diesel, &ldquo;Euro 1&rdquo; diesel ed &ldquo;Euro 2&rdquo; diesel ed ai motoveicoli e ciclomotori a due tempi Euro 0. Si specifica che tra le tipologie di automezzo escluse dal provvedimento ed indicate nella deliberazione regionale, sono ricompresi: – veicoli elettrici leggeri da citt&agrave;, veicoli ibridi e multimodali, micro veicoli elettrici ed elettroveicoli ultraleggeri;- veicoli muniti di impianto, anche non esclusivo, alimentato a gas naturale o gpl, per dotazione di fabbrica o successiva installazione;- veicoli alimentati a gasolio, dotati di efficaci sistemi di abbattimento delle polveri sottili, per dotazione di fabbrica e per successiva installazione, omologati ai sensi della vigente normativa;- veicoli storici, purch&egrave; in possesso dell&rsquo;attestato di storicit&agrave; e del certificato di identit&agrave;/omologazione, rilasciato a seguito di iscrizione negli appositi registri storici;- veicoli classificati come macchine agricole di cui all&rsquo;art. 57 del d.lgs 285/92;- motoveicoli e ciclomotori dotati di motore a quattro tempi anche se omologati precedentemente alla Direttiva n. 97/24/CEE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 17 giugno 1997, relativa a taluni elementi o caratteristiche dei veicoli a motore a due o tre ruote, cosiddetti euro 0 e pre-euro 1;- veicoli adibiti al servizio postale universale o in possesso di licenza/autorizzazione ministeriale di cui alla direttiva 97/67/CE come modificata dalla direttiva 2002/39/CE;- veicoli blindati destinati al trasporto valori (D.M. 3 febbraio 1998 n. 332); Relativamente ai sistemi di abbattimento delle polveri sottili, si specifica che per le imprese di autotrasporto aventi sede legale o operativa in qualsiasi comune della regione Lombardia, &egrave; attivo un Bando per l&rsquo;acquisto e l&rsquo;installazione dei filtri antiparticolato per i veicoli commerciali di peso superiore alle 2,5 tonnellate, che prevede un contributo economico fino al 75%. In precedenza tale contribuzione era del 50%. Per quanto concerne i veicoli Euro 2, questi potranno circolare nelle aree interessate dal divieto, fino a 90 giorni dopo l&rsquo;entrata in vigore del decreto, ossia il 13 gennaio 2010, a condizione che sia stata attivata la procedura di prenotazione filtri, procedura informatizzata che sar&agrave; a brevissimo termine resa disponibile dalla Regione. Dal prossimo 15 ottobre 2010 in vigore anche l&rsquo;obbligo della apposizione di una vetrofania con l&rsquo;indicazione della Classe Euro, il tipo di alimentazione e l&rsquo;eventuale presenza del filtro antiparticolato. Previste sanzioni per l&rsquo;inosservanza. </font></p><p align="justify"><font size="2"></font></p><p align="justify">&nbsp;</p><p align="justify"><br /><font size="2">Per ulteriori informazioni: </font></p><p align="justify"><font size="2">regione.lombardia.it </font></p><p align="justify"><a href="mailto:g.menichelli@macerata.confartigianato.it"><font size="2">g.menichelli@macerata.confartigianato.it</font></a></p><p align="justify"><font size="2">0733.366301 <br /></font></p>

 

Shares