Categorie: Autotrasporto, news,

23 settembre 2009 - La news ha avuto 23 visite
Un codice di "ultima generazione" per il rinnovo del parco mezzi

Un codice di "ultima generazione" per il rinnovo del parco mezzi

 

Va utilizzato dalle imprese che hanno acquistato veicoli pesanti “ecologici” e che optano per la compensazione Istituito, con la risoluzione 247/E del 15 settembre, il codice tributo 6882 che consentirà alle imprese di autotrasporto di utilizzare in compensazione, con l’F24, il credito d’imposta per l’acquisto di mezzi pesanti di ultima generazione (cioè con massa complessiva pari o superiore a 11,5 t. e appartenenti alla categoria "Euro 5" o superiori). La modalità di fruizione dell’agevolazione tramite compensazione è stata prevista dall’articolo 17, commi 35-undecies e 35-duodecies del d.l. 78/2009, ed è alternativa alla possibilità di richiesta del contributo diretto. Un contributo fissato, dall’art. 2 del Dpr 273/2007, nella misura di 3.400 € per le piccole e medie imprese e in 2.550 € per le altre imprese di autotrasporto, e spettante per gli acquisti effettuati nel biennio 2007-2008. La cifra è maggiorata del 10% se a investire sono aziende situate nelle aree in via di sviluppo (articolo 87, paragrafo 3, lettera a), del trattato Ue), per cui detti importi diventano, rispettivamente 4.250€ per le pmi e 3.400€ per tutte le altre. Pertanto, i beneficiari che intendono avvalersi del credito d’imposta riporteranno il nuovo codice nella sezione "Erario" del modello F24, in corrispondenza delle somme indicate nella colonna "importi a credito compensati". Lo stesso codice va utilizzato anche in caso di ravvedimento, per la restituzione comprensiva di interessi; in questo caso, trova posto nella colonna "importi a debito versati".  

 

Per informazioni:
g.menichelli@macerata.confartigianato.it
0733.366301

 

Shares