Categorie: Fiscale, news,

3 giugno 2009 - La news ha avuto 70 visite
Anziani e meno abbienti,bonus da 50 euro per passare al digitale terrestre

Entro il 2012, come previsto dal Dipartimento delle Comunicazioni del Ministero dello Sviluppo Economico sulla base di un calendario approvato con decreto ministeriale del 10 settembre 2008, le trasmissioni televisive su tutto il territorio nazionale saranno messe in onda esclusivamente attraverso la tecnologia digitale. Il passaggio comporterà la possibilità, per tutte le famiglie, di accedere ad una maggiore offerta di canali, oltre che a servizi di pubblica utilità riguardanti, in particolare, il lavoro, i trasporti ed il tempo libero. Tutti i televisori (sia quelli di nuova generazione – già predisposti – che quelli acquistati in passato) potranno accedere al digitale terrestre solo attraverso un apposito “decoder”, ovvero un apparecchio di piccole dimensioni e di facile utilizzo da collegare al cavo della propria antenna TV.
Per agevolare la fase di transito a questa nuova tecnologia, il Ministero dello Sviluppo Economico ha previsto l’erogazione, a favore degli abbonati Rai che presentino determinati requisiti, di un importo pari a € 50 (sotto forma di buono sconto), da utilizzare per l’acquisto o il noleggio di un decoder presso tutti i rivenditori che aderiscono all’iniziativa.
Nell’ambito delle Regioni e delle Province autonome che entro la fine dell’anno 2009 passeranno al digitale terrestre (Val d’Aosta, Piemonte, Trentino Alto Adige, Lazio – esclusa la provincia di Viterbo – e Campania) i requisiti di accesso alla agevolazione, in termini di età e di reddito percepito, sono stati individuati sulla base dei criteri di seguito riportati:
* Nel Comune di Aosta e in altri 16 comuni della Valle d’Aosta (compresi i proprietari di una seconda casa nei medesimi comuni), l’erogazione del contributo è prevista a favore di tutti i cittadini in regola con il pagamento del canone TV per l’anno in corso
* In Provincia di Trento e in 15 comuni delle province limitrofe (BZ, VR, VI), i beneficiari saranno tutti coloro i quali abbiano un’età pari o superiore a 75 anni (da compiersi entro il 31/12/2009), purché in regola con il pagamento del canone TV per l’anno in corso
* Nei 568 comuni del Piemonte ed in 4 comuni delle province limitrofe (CO, PV e SV), si è stabilito di concedere il beneficio alla popolazione di età pari o superiore a 65 anni (da compiersi entro il 31/12/2009), che abbiano dichiarato nel 2008 (redditi 2007) un reddito pari o inferiore a € 10.000, a decorrere dal 23 aprile 2009 .
* Infine, nel Lazio (intere province di Roma, Frosinone, Latina e Rieti, più 26 comuni della provincia di Viterbo) ed in 8 comuni umbri (in provincia di Terni), è stato fissato, per accedere al contributo, un limite minimo di età pari a 65 anni (da compiersi entro il 31.12.2009) ed un reddito massimo – dichiarato nel 2008 e relativo al  2007 – pari a € 10.000. Anche in questo caso, potranno usufruire del contributo solo coloro i quali siano in regola con il pagamento del canone TV per l’anno in corso, a decorrere dal 16 maggio 2009.
L’agevolazione non potrà in nessun caso essere corrisposta più di una volta a favore dello stesso soggetto, né superare il prezzo di vendita o di noleggio del decoder. Maggiori informazioni sono a disposizione di tutti sul sito internet del Ministero interessato (
www.decoder.comunicazioni.it).

Per informazioni:
a.silvestroni@macerata.confartigianato.it
0733.366408

Shares