Categorie: Eventi, Moda, news,

23 maggio 2009 - La news ha avuto 32 visite
Il gioiello, benessere dell’animo - Mostra mercato di Sarnano- 23-24 – 30 – 31 maggio e 1 – 2 giugno

Il gioiello, benessere dell’animo – Mostra mercato di Sarnano- 23-24 – 30 – 31 maggio e 1 – 2 giugno

1243498028_Anello.jpg,1243498028_Anello.jpg,1243498028_Anello.jpg,1241018993_Manifesto_Mostra_Mercato_Elenco_Espositori.pdf,1241018993_Manifesto_Mostra_Mercato_Elenco_Espositori.pdf,1241018993_Manifesto_Mostra_Mercato_Elenco_Espositori.pdf 

La ricerca di forme nuove e originali, la sensibile e sapiente selezione di materiali rari e preziosi; così i maestri orafi di Confartigianato Imprese Macerata interpretano i gioielli, oggetti che emozionano ed appagano l’animo di chi li ammira e li possiede.

Incastonatori, tagliatori di gemme, incisori, maestri orafi, esperti nell’assemblamento di perle e gemmologi: sono gli artigiani del Gruppo Orafi di Confartigianato Imprese Macerata che stanno esponendo le loro creazioni presso la Mostra Mercato di Sarnano.

Dodici bacheche faranno bella mostra di sé, dopo le prime due giornate espositive il 23 ed il 24 maggio scorsi, ancora il 30 e 31 maggio e l’1 ed il 2 giugno all’ interno della Sala Trecentesca del Palazzo Comunale.

Ogni bacheca – spiega Stefano Iommi, gemmologo e Presidente del Gruppo Orafi di Confartigianato Imprese Macerata – è caratterizzata a seconda della peculiarità e della specializzazione del maestro orafo che espone. Attraverso questa iniziativa – continua – vogliamo educare il consumatore facendogli capire l’enorme differenza tra un monile di produzione industriale rispetto ad uno di fattura artigianale, un pezzo unico, espressione della creatività delle sapienti mani artigiane e dell’unicità del made in Italy.

Tra le bacheche in esposizione – spiega  Paolo Capponi, responsabile del settore Moda di Confartigianato Imprese Macerata –  c’è anche quella che ospita un monile realizzato su disegno della studentessa Tamara Nasta, alunna dell’ Istituto Statale d’Arte “Preziotti” di Fermo, premiata nell’ambito del concorso “ L’arte nella Progettazione dell’anello, Percorso delle tecniche e dell’artigianalità: lavorazione metalli e gemme preziose”, una due giorni dedicata all’artigianato orafo ed organizzato da Confartigianato Imprese Macerata con il suo Gruppo Orafi a maggio dello scorso anno. Un modo per avvicinare gli studenti al mondo dell’artigianato orafo con l’intento di creare un ponte ideale tra il mondo della scuola e quello lavorativo, permettendo ai ragazzi, ma anche al grosso pubblico, di osservare da vicino l’attività e le tecniche di lavorazione orafa, che di solito rimangono chiuse tra le mura dei laboratori.

Creatività e design d’eccellenza, uniti all’avanzato livello progettuale e alla grande capacità di costruzione manuale, fanno dell’ oreficeria – conclude infine il Presidente Iommi – una delle  “ARTI” del fare più uniche della nostra terra, che va preservata dal pericolo della dequalificazione ravvisato a causa dell’avvento dei gioielli “non gioiello” costruiti in serie ed in metalli di scarso valore, e dell’ l’invasione di prodotti costruiti senza il rispetto delle “arti Orafe”.

 

I numeri dell’artigianato orafo locale:

396 laboratori orafi nelle Marche
di cui
95 ad Ancona
80 a Macerata
121 ad Ascoli Piceno
100 a Pesaro

 

UFFICIO STAMPA CONFARTIGIANATO IMPRESE MACERATA


 

Per informazioni:

p.capponi@macerata.confartigianato.it

0733.366285

1243498028_Anello.jpg,1243498028_Anello.jpg,1243498028_Anello.jpg,1241018993_Manifesto_Mostra_Mercato_Elenco_Espositori.pdf,1241018993_Manifesto_Mostra_Mercato_Elenco_Espositori.pdf,1241018993_Manifesto_Mostra_Mercato_Elenco_Espositori.pdf

 

Shares