Categorie: HOME PAGE, Lavoro, news,

13 maggio 2009 - La news ha avuto 23 visite
CIGS IN DEROGA ANNO 2009

CIGS IN DEROGA ANNO 2009

 

Anche per l’anno 2009 la Finanziaria ha previsto l’intervento della Cassa Integrazione Straordinaria in deroga per quei settori considerati in crisi e non coperti dagli ammortizzatori sociali quali la Cassa Integrazione Guadagni e Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (L.223/91) prevista per le imprese industriali

Gli accordi territoriali per la concessione degli ammortizzatori vengono demandati alle varie Regioni ed alle Parti sociali.
Nella Regione Marche sono state siglate due intese, una il 30.03.2009 e l’altra il 21.04.2009, quest’ultima prevede integrazioni e modifiche alla precedente.

 

DESTINATARI

1. l’intervento di Cigs in deroga si applica ai dipendenti di imprese di ogni settore e con sede nelle Marche
2. la durata massima di Cigs è di 692 ore individuali da fruire nell’anno 2009
3. vi rientrano tutti i lavoratori subordinati, compresi gli apprendisti, i lavoratori somministrati i lavoratori a tempo determinato, per un massimo di 4 mesi e con anzianità aziendale di almeno 90 giorni. Restano esclusi i lavoranti a domicilio
4.  vi rientrano anche i lavoratori di imprese industriali fino a 15 dipendenti dopo aver esaurito il periodo di cassa integrazione ordinaria
5. gli apprendisti del settore industria potranno richiedere la Cigs in deroga purchè vantino un’anzianità di servizio di almeno tre mesi nell’azienda che ha proceduto alla sospensione per Cigo o Cigs
6. vi rientrano anche le aziende artigiane dell’indotto qualora l’azienda committente non abbia fatto ricorso alla Cigs
7. possono fruire della Cigs in deroga anche i lavoratori delle imprese artigiane interessate da una riduzione di attività lavorativa (per cui non opera la disoccupazione ordinaria dell’art. 19 c. 1 della L. 2.2009)

 

PROCEDURE

8. le imprese  interessate dovranno stipulare un preventivo accordo sindacale con le OO.SS. maggiormente rappresentative
9. le domande di Cigs per le aziende artigiane, unitamente al verbale sindacale, dovranno essere inviate entro 20 giorni dall’inizio della sospensione a mezzo raccomandata AR per il tramite dell’EBAM alla Direzione Regionale del Lavoro per le Marche in Ancona. L’EBAM farà pervenire entro 5 giorni la domanda alla DRL, INPS Regionale e Regione Marche
10. la DRL autorizza la Cigs e comunica i rigetti all’E.B.A.M.
11.  Le aziende, a consuntivo e entro il 20° giorno del mese successivo, dovranno inviare all’INPS Regionale tramite l’EBAM i modelli SR 47 e SR 41 per i pagamenti diretti ed il modello SR 47 e l’elenco dei lavoratori con le ore fruite per i pagamenti a conguaglio. In entrambi i casi occorre allegare copia del provvedimenti di concessione della DRL
12. le imprese non artigiane invieranno direttamente la domanda alla Regione Marche PF Servizi all’Impiego e Mercato del Lavoro.
13. l’Inps Regionale è deputato al controllo
14. la decorrenza è 01.01.2009
15. la scadenza delle domande per il periodo dal 01.01.2009 al 21.04.2009 è il 30 giugno 2009.

MODULISTICA

1. è’ stato previsto il modello per l’Accordo Aziendale
2. è’ stata prevista la domanda per la Cigs in deroga

L’Intesa Regionale prevede anche la

“MOBILITA’ IN DEROGA”

1. l’intervento si applica ai lavoratori licenziati con licenziamento individuale, plurimo o collettivo  per giustificato motivo oggettivo connesso a riduzione o cessazione attività lavorativa nel periodo 01.01.2009 al 31.12.2009 dipendenti da imprese della Regione Marche
2. sono compresi gli apprendisti, i somministrati e i dimessi per giusta causa  di cui alla Circolare Inps n. 163.2003 (mancata retribuzione, molestie sessuali, modificazioni peggiorative delle mansioni lavorative, mobbing, notevoli variazioni delle condizioni di lavoro a seguito di cessione ad altre persone fisiche o giuridiche dell’azienda….) nonché i lavoratori a termine cessati alla scadenza e che abbiano almeno tre mesi di anzianità aziendale
3. per gli apprendisti dipendenti da imprese artigiane la mobilità in deroga è concessa per massimo di 90 giorni e a condizione che vantino un’anzianità di almeno tre mesi nell’azienda che ha licenziato o proceduto alla CIGS. In quest’ultimo caso non è richiesta l’anzianità aziendale.

4. per gli apprendisti dipendenti da imprese non artigiane il trattamento è concesso per 4 mesi. Inoltre per questi è possibile presentare domanda di CIGS in deroga qualora vantino un’anzianità di servizio di almeno tre mesi nell’azienda che ha proceduto alla sospensione per CIGO o CIGS
5. la mobilità in deroga si applica ai lavoratori che non abbiano diritto alla disoccupazione ordinaria, indennità di mobilità ordinaria o qualunque altro ammortizzatore sociale e che abbiano almeno tre mesi di anzianità aziendale
6. la durata massima è di quattro mesi
7. la domanda va presentata all’Inps territoriale entro 30 giorni dal verificarsi dell’evento
8. la decorrenza è 01.01.2009
9. la scadenza delle domande per il periodo dal 01.01.2009 al 21.04.2009 è il 30 giugno 2009

Per informazioni:
c.marincioni@macerata.confartigianato.it
0733.366412

 

 

 

Shares