Categorie: Autotrasporto, news,

24 febbraio 2009 - La news ha avuto 75 visite
AUTOTRASPORTO:LE NOVITA' DEL DECRETO "MILLEPROROGHE"

AUTOTRASPORTO:LE NOVITA’ DEL DECRETO "MILLEPROROGHE"

 <p align="justify"><font size="2">Nuove norme e anche nuove sanzioni per gli autonoleggiatori con conducente, che non potranno pi&ugrave; fare la concorrenza ai taxi sulle strade dei comuni dove esiste tale servizio.&nbsp; <br />Le novit&agrave; sono contenute nel maxiemendamento del Governo al decreto milleproroghe, su cui il Governo ha posto la fiducia al Senato. <br />Le norme si profilano come una ”stretta” per il settore in senso inverso alla liberalizzazione, vietando ”la sosta in posteggio con stazionamento su suolo pubblico nei comuni ove sia esercitato servizio di taxi. In questi comuni i veicoli adibiti a servizio di noleggio con conducente possono sostare, a disposizione dell’utenza, esclusivamente all’interno della rimessa”. La sede del vettore e la rimessa inoltre ”devono essere situate esclusivamente nel territorio del comune che ha rilasciato l’autorizzazione”, e lo stazionamento dei mezzi ”deve avvenire all’interno delle rimesse o presso i pontili”. <br />Per poter conseguire e mantenere l’autorizzazione per il servizio di autonoleggio con conducente &egrave; ovviamente ”obbligatoria la disponibilit&agrave;, con valido titolo giuridico, di una sede, di una rimessa o di pontile di attracco situati nel comune che ha rilasciato l’autorizzazione”. <br />Il provvedimento stabilisce anche pesanti sanzioni per i contravventori: un mese di sospensione dal ruolo alla prima inosservanza, due alla seconda dino alla cancellazione dal ruolo alla quarta inosservanza. </font></p><p align="justify">&nbsp;</p><p align="justify"><font size="2">Per informazioni:<br /></font><a href="mailto:g.menichelli@macerata.confartigianato.it"><font size="2">g.menichelli@macerata.confartigianato.it</font></a><br /><font size="2">0733.366301 </font></p><p align="justify"><font size="2"></font></p>

 

Shares