Categorie: Moda, news,

17 dicembre 2008 - La news ha avuto 56 visite
Moda:approvato un Documento congiunto a sostegno di investimenti, occupazione e redditi

Moda:approvato un Documento congiunto a sostegno di investimenti, occupazione e redditi

1229533332_fieremoda.jpg,1229533332_fieremoda.jpg,1229533332_fieremoda.jpg 

CONFARTIGIANATO MODA, ANCI, unitamente alle altre associazioni di categoria e le organizzazioni sindacali di settore, hanno approvato lo scorso 15 dicembre un Documento congiunto di politica industriale a sostegno di investimenti, occupazione e redditi delle aziende e dei lavoratori della filiera produttiva italiana del comparto moda. Contemporaneamente hanno sottoscritto una lettera da inviare al Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi chiedendo "un incontro urgente per affrontare insieme le ricadute dell’attuale pesante crisi globale, finanziaria, economica e sociale, sulle imprese del settore".

Le proposte contenute nel Documento riguardano: il sostegno ai consumi interni di prodotti del comparto moda; il sostegno alla capacità produttiva; la difesa e la valorizzazione della qualità delle produzioni italiane e la tutela della trasparenza del commercio internazionale; l’impegno per la continuazione e il potenziamento delle attività per la costruzione del Piano Formativo Nazionale Integrato; l’impiego di maggiori risorse da destinare al potenziamento degli ammortizzatori sociali. Tra le misure di stimolo ai consumi, il sostegno alla genitorialità, tramite la deducibilità fiscale per le spese di prodotti del comparto moda per l’infanzia, via "scontrino Parlante"; la riqualificazione della domanda pubblica di prodotti del comparto moda, con bandi e appalti pubblici in grado di valorizzare la qualità delle produzioni italiane; le misure di agevolazione fiscale per i prodotti che attestano il rispetto delle norme eco-tossicologiche europee e degli standard sociali, in particolare in materia di salute e sicurezza del lavoro.
Per quanto riguarda il sostegno alla capacità produttiva, si richiede: misure che agevolino il credito a favore delle PMI; la valorizzazione del lavoro femminile tramite adeguate agevolazioni, ;nuove norme nel campo del mercato dell’energia che riallineino alla media europea i costi di approvvigionamento per il settore; la riduzione dei premi INAIL per le aziende del settore che attuino buone pratiche per la tutela della salute e la sicurezza dei lavoratori; la valorizzazione dell’innovazione; il rifinanziamento, nell’ambito di Industria 2015, del programma di ricerca industriale "le nuove tecnologie per il made in Italy"; il sostegno alla promozione commerciale del settore attraverso sostegno alle iniziative di certificazione dei prodotti, disponibilità di risorse per la partecipazione a fiere e missioni commerciali.

UFFICIO STAMPA CONFARTIGIANATO IMPRESE MACERATA

 

Per informazioni:

p.capponi@macerata.confartigianato.it

0733.366285

1229533332_fieremoda.jpg,1229533332_fieremoda.jpg,1229533332_fieremoda.jpg

 

Shares