Categorie: Lavoro, news, Sicurezza,

16 luglio 2008 - La news ha avuto 122 visite
Visite mediche per i dipendenti,le disposizioni del T.U. sulla Sicurezza

Visite mediche per i dipendenti,le disposizioni del T.U. sulla Sicurezza

La sorveglianza sanitaria ai sensi dell’art. 41 del D.Lgs. 81/08 ” testo unico sulla sicurezza” comprende :

¥ visita medica PREVENTIVA intesa a constatare l’assenza di controindicazioni al lavoro a cui il lavoratore è destinato al fine di valutare la sua idoneità alla mansione;

¥ visita medica PERIODICA per controllare lo stato di salute dei lavoratori ed esprimere il giudizio di idoneità alla mansione specifica ;

¥ visita medica SU RICHIESTA dei lavoratori qualora sia ritenuta dal medico competente correlata ai rischi professionali o alle sue condizioni di salute suscettibili di peggioramento a causa dell’attività svolta,al fine di esprimere il giudizio di idoneità alla mansione specifica;

¥ visita medica in occasione del CAMBIO DI MANSIONE onde verificare l’idoneità alla mansione specifica;

¥ visita medica alla CESSAZIONE del rapporto di lavoro nei casi previsti dalla normativa vigente.

Le visite mediche di cui al paragrafo precedente NON POSSONO essere effettuate:

¥ in fase PREASSUNTIVA ;

¥ per accertare STATI DI GRAVIDANZA;

¥ negli altri casi vietati dalla normativa vigente.

Pertanto,le visite mediche dovranno essere PREVENTIVE, ovvero eseguite dopo l’assunzione e prima
di adibire un lavoratore ad una mansione con obbligo di sorveglianza sanitaria, e solo in questi casi.

Nel caso di mansioni dove tale obbligo non è previsto dalla normativa, non si esegue alcuna visita.

Per informazioni:

f.mosca@macerata.confartigianato.it

Tel.0733.366612

Shares